Cinema, Cassel: Gli uomini? Rubacuori senza scrupoli, ma io no

Roma, 21 dic. (LaPresse) - "Gli uomini sono spesso inconsistenti e superficiali, e certe volte, per questo, possono diventare pericolosi. Non so perché le donne li scelgano". Così l'attore Vincent Cassel, intervistato dal quotidiano La Stampa sulla sua ultima fatica - il film 'Mon Roi'- e tanto altro.

"Di sicuro c'è che, in genere, ci si innamora del diverso - prosegue l'ex marito di Monica Bellucci - delle persone che sono l'opposto di noi stessi. Se si è troppo simili, non si prova attrazione".

Secondo Cassel le donne sono strutturalmente più mature: "Ho due figlie, questa realtà è sotto i miei occhi, tutti i giorni - sostiene l'attore -. Le donne crescono più in fretta, sanno che diventeranno madri, acquistano presto il senso della vita e della morte".

"Cerco di fare del mio meglio - racconta Cassel quando gli si chiede che tipo di padre sia - di dedicarmi a loro, non sono geloso, e soprattutto vorrei che crescessero sentendosi libere di fare quello che vogliono".

Alla domanda se abbia visto l'ultimo film di Monica Bellucci, 'Spectre', Cassel dice: "Fin da quando aveva ricevuto la proposta ero convinto che in quel contesto sarebbe stata meravigliosa".

E conferma che i rapporti con la ex moglie sono rimasti ottimi: "Se stai con una donna per tanto tempo, se scegli di avere dei figli con lei - dice - è normale che dopo, anche se ci si lascia, ci si continui a voler bene. Se non è così, significa che nella tua vita c'è qualcosa che non va".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata