Cinema, arriva il secondo film diretto da Angelina Jolie: Unbroken

Roma, 8 dic. (LaPresse) - Angelina Jolie è a New York in questi giorni per promuovere il suo film 'Unbroken', film che ha prodotto e diretto in prima persona con l'aiuto dei fratelli Cohen, che hanno curato l'adattamento da romanzo a sceneggiatura.

A ogni tappa fa il pieno di fan e lei non si lascia pregare, concedendo autografi e soprattutto tanti selfie. Non è la prima volta che la bellissima attrice sceglie di stare dietro la macchina da presa invece che davanti. Da regista infatti ha già girato un documentario, 'A place in time', e un altro film, 'Nella terra del sangue e del miele' in cui si racconta la storia d'amore tra una bosniaca segregata in un campo di concentramento e un soldato serbo durante la guerra della ex Jugoslavia.

Ora ci riprova, anche questa volta con un film piuttosto impegnato. 'Unbroken' infatti è la trasposizione cinematografica di un libro, intitolato 'Sono ancora un uomo', che racconta la storia vera di Louis Zamperini, atleta olimpico che finì prigioniero dei giapponesi durante la Seconda guerra mondiale, una storia epica di resistenza e coraggio. Tenuto prigioniero e finito nelle mire di un criminale di guerra, Zamperini fu rilasciato alla fine del conflitto per fare ritorno a casa dopo essere stato dato per disperso a lungo. E' morto solo recentemente, a luglio di quest'anno, all'età di 97 anni, di polmonite.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata