Taormina, serata conclusiva Nations Award: grandi nomi sul palco
Taormina, serata conclusiva Nations Award: grandi nomi sul palco

Tre i premi alla carriera consegnati durante l'evento: Abel Ferrara per la regia, Jean Sorel per la recitazione e Sandra Milo per il cinema italiano 

Serata conclusiva per la XIV edizione del Premio Cinematografico delle Nazioni al Teatro Antico di Taormina, il riconoscimento ideato negli anni Settanta dal compianto critico cinematografico professor Gian Luigi Rondi - che, grazie ad EvenTao di Michel Curatolo, presidente del Nations Award, e al direttore artistico Tiziana Rocca, ha premiato ospiti d’eccezione rendendo omaggio alla memoria del fondatore, scomparso quattro anni fa. Il Nations Award è stato realizzato in collaborazione con il Parco archeologico Naxos Taormina sotto l'alto patrocinio della Presidenza del Parlamento Europeo.

Tre i premi alla carriera consegnati durante la serata: per la regia, Abel Ferrara, uno dei registi più importanti della scena indipendente americana, premiato dal vicepresidente della Regione Sicilia Gaetano Armao; per la recitazione, Jean Sorel, attore francese dal fascino unico che è diventato nel corso degli anni un’icona anche del cinema italiano. Sulle note di Amarcord della giovane orchestra sicula diretta dal maestro Raimondo Capizzi, è salita sul palco anche Sandra Milo, premiata dal Sindaco della città di Taormina, Mario Bolognari, per il contributo incredibile che ha dato al cinema italiano con il suo immenso talento. Accolta sul palco del Teatro Antico da una standing ovation, Sandra ha ricordato Fellini e non ha nascosto l’emozione di essere tornata a Taormina dopo così tanti anni di assenza. 

Tra gli ospiti saliti sul palcoscenico per ritirare il Nations Award anche altri nomi del cinema tricolore, tra cui: Gloria Guida, premiata come Donna simbolo del Cinema Italiano dal sindaco di Taormina, Mario Bolognari; Fabio Troiano, premiato per la sua carriera di attore di successo nel mondo del cinema, della TV e del teatro dalla senatrice Urania Papatheu; Anna Safroncik, per rappresentare l’Ucraina in Italia, attraverso la sua carriera di attrice cinematografica e televisiva, premiata dall’onorevole Matilde Siracusano e da Michel Curatolo. Curatolo, insieme all’onorevole Giusy Bartolozzi, ha anche premiato la madrina di questa edizione, l’attrice Francesca Valtorta, per il suo lavoro nel cinema e nella televisione italiana. Premio menzione speciale per Giulio Base, poliedrico attore e regista.

La tutela dell'ambiente

Anche la kermesse di quest’anno, che ha subito un leggero ritardo a causa delle restrizioni per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, è stata caratterizzata da un tema importante e particolarmente attuale: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente. È stato consegnato, infatti, il Nations Award Thinking Green - premio che conta sul supporto istituzionale del Senatore Urania Papatheu, membro della commissione ambiente al Senato della Repubblica - a Daniela Ferolla, conduttrice del programma di Rai1 Linea Verde Life, premiata per il suo ruolo da ambasciatrice del patrimonio eco-ambientale dalla direttrice del festival di Montecarlo Simona Gobbi, e a Giuseppe Capocchin, presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, premiato da Eleonora Pedron.

Ampio spazio anche alla musica, due gli artisti che hanno calcato il palco del Teatro di Taormina per esibirsi e per ritirare il Nations Artistic Award: il soprano turco di fama internazionale Gonca Dogan, premiata dal commissario di Taormina Arte Bernardo Campo, dopo un omaggio ad Ennio Morricone e il giovane pianista e compositore Alessandro Martire, che a soli 28 anni si è già esibito nei più prestigiosi teatri di tutto il mondo, premiato dal Direttore del Parco Archeologico Naxos Taormina, Gabriella Tigano.

Michel Curatolo, presidente di a.c. Eventao e presidente del Nations Award, ha dichiarato: “Tra le grandi manifestazioni cinematografiche, anche quest'anno nella splendida cornice di Taormina, con Tiziana Rocca abbiamo riproposto il Premio Cinematografico delle Nazioni, voluto negli anni Settanta dall'indimenticabile Prof. Gianluigi Rondi. Il nostro intento continua ad essere quello di celebrare attori e cineasti nazionali ed internazionali motivati dalle tematiche sociali inerenti alla sostenibilità ambientale. Come da tradizione, durante questi due giorni, sono stati organizzati due convegni con il Patrocinio del Parlamento Europeo e della Regione Sicilia, in cui esperti e giornalisti hanno dibattuto sulla salvaguardia dell'ambiente. Il primo ha affrontato la Valorizzazione del territorio tra sviluppo e sostenibilità, il secondo, organizzato con la collaborazione della Fondazione Federico II di Palermo, era focalizzato sul Thinking Green - Economia della bellezza. È stato un lavoro difficile ma eccezionale, nonostante le problematiche sanitarie nell’invitare tutti questi testimonial d’eccezione a parlare di ambiente. Penso che il tema dell’ecologia non sia mai stato così importante come oggi”.

Tiziana Rocca, direttore artistico del Premio, ha aggiunto: “Il Nations Award cresce di anno in anno e lo dimostra il parterre di ospiti proveniente da tutto il mondo. Sono particolarmente felice della calorosa accoglienza che il pubblico di Taormina ha avuto per Sanda Milo, salita sul palco sulle note di Amarcord, è stato un momento unico che resterà a lungo nella memoria di tutti. Ma ci sono stati altri momenti emozionanti, come l’omaggio ad Ennio Morricone e le parole di ringraziamento del grande Jean Sorel. Sono davvero molto felice e soddisfatta di questa edizione, Taormina è una città magica che amo e che non abbandonerò mai”.

Insieme a Legambiente, quest’anno è stata creata e avviata una campagna di raccolta fondi per il rimboschimento dei territori pesantemente colpiti dalla devastazione degli incendi. La testimonial Maria Ester Grasso, giovane attrice catanese del film Loro di Sorrentino, è salita sul palco per promuovere l’iniziativa #Rialberiamo.

Anche questa edizione del Nations Award ha ricordato Sebastiano Tusa, archeologo e Assessore Regionale vittima della strage aerea della Ethiopian Airlines, per il quale è stato istituito un premio speciale intitolato alla sua memoria, assegnato alla Dott.ssa Patrizia Livigni dalle mani del Direttore generale dei Musei del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Massimo Osanna.

Si è dato spazio anche all’arte contemporanea con due installazioni/sculture dell’artista Paola D’Amore allestite sia al Teatro Antico di Taormina, nella versura occidentale del millenario teatro di pietra, sia negli spazi dell’NH Hotel.

Il Nations Award gode altresì del patrocinio della Regione Siciliana, dell’ARS - Assemblea Regionale Siciliana, dell’Assessorato beni culturali e dell’identità siciliana, dell’Assessorato agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea, dell’Assessorato istruzione e formazione professionale e della Fondazione Federico II.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata