Disney Channel, muore a 20 anni la star Cameron Boyce
Disney Channel, muore a 20 anni la star Cameron Boyce

L'attore è deceduto nel sonno per un attacco "di una patologia di cui soffriva". La fama raggiunta con il ruolo del figlio di Crudelia De Mon in 'Descendants'

Cameron Boyce, star di Disney Channel è morto all'età di 20 anni. La notizia, riportata dai media americani, è stata confermata dalla famiglia: "è con il cuore profondamente pesante che annunciamo la perdita di Cameron", fa sapere il portavoce della famiglia Boyce spiegando che l'attore conosciuto per il suo ruolo in 'Descendants' (dove interpretava Carlos, il figlio di Crudelia De Mon) e per lo show televisivo 'Jessie' (nel quale era Luke Ross, un dodicenne adottato, dipendente dai videogiochi) "è morto nel sonno a causa di un attacco provocato da una patologia per la quale era in cura". Secondo alcuni media americani sarebbe morto a seguito di una crisi epilettica. L'attore, nato e crescito nei pressi di Los Angelese, era da poco andato a vivere con alcuni amici, ma non è chiaro dove fosse quando è morto. "Il mondo ha perso una delle sue luci più luminose - continua la famiglia che chiede rispetto per la privacy - ma il suo spirito continuerà a vivere attraverso la gentilezza e la compassione di tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato".

Cameron Boyce, classe 1999, aveva iniziato la sua carriera da attore a nove anni, come comparsa nel film horror 'Riflessi di paura', e nel thriller d'azione 'Eagle Eye'. Nel giugno 2010 prese parte alle riprese di 'Un weekend da bamboccioni', in cui interpretava il figlio del protagonista (Adam Sandler). Apparve, inoltre, nella webserie 'The Legion of Extraordinary Dancers', mostrando la sua abilità anche come ballerino.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata