Chris Hemsworth l'uomo più sexy del mondo del 2014 secondo People

Los Angeles (California, Usa), 19 nov. (LaPresse/AP) - E' Chris Hemsworth l'uomo più sexy del mondo del 2014 secondo People. L'attore australiano, protagonista del film 'Thor', entra in questo modo a far parte di una rosa di altri bellissimi noti in tutto il mondo, come Bradley Cooper, Ryan Reynolds, Brad Pitt, George Clooney, Patrick Swayze, Sean Connery, Ben Affleck, Channing Tatum e Adam Levine. Chris Hemsworth, 31 anni, è sposato con la 38enne Elsa Pataky dalla quale ha avuto tre figli. Il fratello minore dell'attore, Liam, è protagonista maschile della saga 'The Hunger Games'.

Protagonista di film d'azione e di fantasy come 'The Avengers', 'Biancaneve e il cacciatore', 'Rush', e presto di nuovo sul grande schermo con il cyber thriller 'Blackhat' di Michael Mann e il film d'avventura 'In the Heart of the Sea' di Ron Howard, ha reagito trovando l'incoronazione di People come "Piuttosto divertente". "Mi avete regalato il diritto di tirarmela un po' in casa per un paio di settimane - ha scherzato con la rivista - ora posso dire a Elsa 'Ricordati che è quello che pensa la gente, non ho più bisogno di fare i piatti o di cambiare i pannolini, sono al di sopra, ce l'ho fatta".

Chris ammette di dormire senza il pigiama e preferisce vivere nella sua natia Australia dove si sente libero di andare in spiaggia, nuotare e giocare a palla con i suoi figli come un padre di famiglia qualsiasi.

Dato che il physique du role per lui è indispensabile, Hemsworth lo mantiene con una tabella di marcia ferrea. Quando si è trovato ad impersonare il dio di Asgard la prima volta, ha dovuto mettere su 20 libbre (ovvero 9 chili) di muscoli, con un'alimentazione ad alto contenuto di proteine e fibre e con una routine di esercizi, entrambe ovviamente controllatissime. "E' solo con 'Thor' che ho cominciato a fare sollevamento pesi - raccontava nel 2011 - era una cosa nuova per me". Quello, e poi circuiti di total-body impostati per bruciare i (già pochi) grassi in eccesso mantenendo i muscoli.

Da allora lo segue il personal trainer Duffy Gaver, ex Navy seal che con Chris ha applicato l'approccio classico del body building, puntando soprattutto su braccia e spalle, la parte più in vista dell'attore. "La gente vede Chris e pensa che avesse preso degli steroidi, ma non ha toccato una singola sostanza dopante - ha puntualizzato Gaver sull'allenamento a cui si è sottoposto il suo cliente per portare sul grande schermo il super eroe dei fumetti Marvel - solo carne rossa, pesi intensi e integratori proteici. Ha superato ogni allenamento. Ha semplicemente deciso di somigliare a Thor".

"Nel fumetto, Thor sembra pesare intorno alle 500 libbre (227 chili) - ha raccontato l'attore alla rivista MensFitness nel 2011 - ovviamente quello non era il mio obiettivo, ma per me era molto importante essere nella parte d essere quanto più forte e potente pur mantenendo un elemento di agilità".

Tuttavia, Chris è un essere umano e quando segue l'intenso programma di allenamento, in realtà non vede l'ora di tornare alla normalità fatta di piccoli vizi comuni a tutti: "Pizza, hamburger, birra, dolciumi, tutto quello che altrimenti non mi è concesso avere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata