Chi era Nadia Toffa: dalle tv locali alla conduzione de 'Le Iene'
Chi era Nadia Toffa: dalle tv locali alla conduzione de 'Le Iene'

Muove i primi passi a Telesanterno, poi passa a Retebrescia prima di fare il salto nel gruppo Mediaset

Nadia Toffa, scomparsa a 40 anni dopo la sua battaglia contro il cancro, volto noto del programma televisivo Le Iene, inizia la sua carriera in tv all'età di 23 anni in un'emittente locale. La sua gavetta avviene a Retebrescia prima di diventare l'inviata de Le Iene e diventare nota al grande pubblico. Alcuni suoi servizi hanno fatto la storia del programma di inchieste.

Diplomata al liceo classico e laureata in Lettere e Filosofia con una tesi di laurea sulla 'Storia della chiave iconografia di San Pietro', la giornalista bresciana muove i suoi primi passi televisivi a Telesanterno, come conduttrice della trasmissione 'Dolce e amaro', un talk show di intrattenimento. Partecipa anche alla realizzazione di cinque cortometraggi, come protagonista durante il periodo universitario.

Nei quattro anni a Retebrescia, alla conduzione di vari programmi di intrattenimento, si fa anche le ossa nel tg e come inviata per la realizzazione di servizi di cronaca. È la stessa Nadia Toffa a raccontare le sue prime esperienze sul piccolo schermo sul sito web de Le Iene: "Nella pratica, conducevo il tg e lanciavo i miei reportage appena scritti e montati.... Faceva abbastanza ridere... mancava solo che dicesse: 'ed ecco a voi il servizio di Nadia Toffa'".

Poi è arrivato il grande salto nel gruppo Mediaset". Nel 2014 esce il suo primo libro 'Quando il gioco si fa duro', sul fenomeno dell'azzardopatia in Italia. Nel 2015 conduce il programma in prima serata su Italia1 Open Space. L'anno successivo, oltre a continuare a realizzare i servizi per Le Iene, affianca alla conduzione del programma Pif, Fabio Volo, Geppi Cucciari e Miriam Leone.

È il 2 dicembre 2017 quando Nadia, durante un servizio a Trieste, viene colpita da un malore. Le viene diagnosticato un cancro che ha combattuto con coraggio, parlandone pubblicamente: dal racconto via social della malattia, al ritorno in tv a Le Iene che non ha mai lasciato sino all'ultimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata