Cara Delevingne a 'Oggi': Fare la modella è terrificante

Milano, 29 set. (LaPresse) - "Fare la modella può essere terrificante. Quando ho iniziato era tostissimo. Vieni sempre considerata un oggetto. Nessuno ti tratta come un vero essere umano, nessuno ti dà cinque minuti per conoscere le tue emozioni. La moda non è un ambiente dove puoi crescere come persona. Mi piace la bellezza, ma non è la cosa più importante di questo mondo".

Così dice Cara Delevingne in un'intervista esclusiva che il settimanale 'Oggi' pubblica nel numero in edicola da domani.

La celebre modella e attrice amatissima dalle teenager racconta i suoi esordi: "Ho sempre voluto recitare. Volevo piacere. Ero una strana tipetta bionda e c'era sempre qualcuno che mi voleva fotografare. Avevo 7-8 anni quando Bruce Weber chiese a mia madre di ritrarmi per Vogue Italia. Dagli 11 ai 16 anni - continua Cara Delevigne - sono andata in un collegio femminile. La mamma di una mia amica in collegio era la proprietaria di un'agenzia di modelle. È stato semplice farlo accadere. Pensavo sarebbe durata un paio d'anni, giusto per guadagnare un po' di soldi e iscrivermi alla scuola d'arte drammatica. Non avrei mai pensato di avere questo successo". E a 'Oggi' la modella e attrice parla anche del legame che ha con le amiche Taylor Swift e Kendall Jenner e con la sua ragazza, Annie Clark: "Il nostro motto è: "Vivi una volta sola, buttati!" Noi ragazze siamo sempre pronte ad aiutarci in questo mondo di pazzi, che cerca di venderci come merce. I pazzi sono quelli che pensano di essere più forti di noi donne".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata