Capodanno, 2 mln a New York per Mariah Carey e Gloria Estefan
Misure di sicurezza senza precedenti per impedire possibili attacchi terroristici

Due milioni di persone hanno festeggiato la fine del 2016 e l'arrivo del nuovo anno a Times Square, dove si sono esibiti Mariah Carey, Thomas Rhett e Gloria Estefan. La sfera luminosa che sovrasta il 'crocevia del mondo' è scesa a mezzanotte, una tradizione secolare di New York  che quest'anno si è tenua sotto un ombrello di sicurezza senza precedenti. La palla scintillante di oltre tre metri e mezzo di diametro è ricoperta da 2.688 triangoli di cristallo Waterford e scende per 23 metri lungo un'asta posta sull'edificio One Times Square, scandendo il conto alla rovescia della fine dell'anno. L'incredibile marea umana è stata circondata da un anello di camion di sabbia da 40 tonnellate per prevenire possibili attacchi con tir come a Nizza e a Berlino ed è stata sorvegliata da circa 7.000 poliziotti.

Il meteo è stato clemente, considerate le temeperature medie del periodo nella Grande mela, intorno ai 5C. Nonostante la pesante presenza della polizia, o forse proprio per questo, la partecipazione al Capodanno all'aperto è stata altissima, molte le persone da oltreoceano. Lo stesso sistema di sicurezza è già stato usato alla parata di Macy's per il Giorno del Ringraziamento, dopo che lo Stato islamico aveva invocato attacchi contro la manifestazione. Mezzi di blocco sono stati posizionati anche vicino alla Trump Tower, residenza del neo presidente, che ha però trascorso le feste in Florida, e sono state dispiegate squadre di poliziotti con armi pesanti, cecchini, cani anti-bomba ed elicotteri. Agenti di guardia costiera e polizia hanno inoltre pattugliato le acque intorno a Manhattan.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata