Cannes, Sean Penn: Sono qui per ricordare a tutti la tragedia di Haiti

Cannes (Francia), 18 mag. (LaPresse/AP) - Tra le proiezioni e gli appuntamenti mondani ci ha pensato Sean Penn a portare all'attenzione del Festival del cinema di Cannes la situazione di Haiti, paese ancora devastato dalla povertà e dal terremoto di un anno fa. Per la prima volta il Festival ha utilizzato la propria popolarità per parlare di questioni non strettamente legate ai contenuti dei film in concorso. Sean Penn, il regista Paul Haggis e la modella Petra Nemcova hanno partecipato a una cena di beneficenza per rinnovare l'attenzione sul problema caraibico. Ad ospitare l'evento è stato lo stilista Giorgio Armani. "Non sempre un festival del cinema riguarda soltanto i film - ha detto Penn - e quello che stiamo facendo ora non è, appunto, un film, ma ha a che fare con la condivisione di un'esperienza importante".

L'attore, che lo scorso anno era a Cannes con il film 'The tree of life', che ha conquistato la Palma d'Oro, ha posato per i fotografi prima di una conferenza stampa, ma è apparso a disagio con i fan più insistenti. Penn ha paragonato l'importanza di raccogliere fondi per Haiti alle operazioni di finanziamento per i film più importanti. L'attore ha, inoltre, invitato Barack Obama a lavorare a stretto contatto con il presidente haitiano Michel Martelly. "E' tempo che il nostro elegante e formidabile presidente - ha detto - stia accanto a quello di Haiti". Il regista Haggis, premio Oscar per 'Crash' ha spiegato che la loro non è un'intenzione politica, ma "noi - ha aggiunto - siamo tre persone bianche provenienti da varie parti del mondo. Tutto quello che facciamo è contribuire ad offrire al popolo di Haiti qualcosa che ha perso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata