Cannes, Rohrwacher vince il Grand prix. Palma d'oro a 'Winter Sleep'

Cannes (Francia), 24 mag. (LaPresse) - Successo per il cinema italiano a Cannes. Alice Rohrwacher, 33 anni, si è aggiudicata il Grand prix, il Gran premio della Giuria, per il suo film 'Le meraviglie'. Si tratta del secondo riconoscimento più importante dopo la Palma d'oro, che è andata a 'Winter Sleep', del regista turco Nuri Bilge Ceylan. Alice Rohrwacher è salita sul palco commossa ed emozionata. A premiarla, Sophia Loren. "Ringrazio la mia famiglia, mia sorella Alba e il mio babbo. Oltre a tutte le belle persone presenti qui", ha detto prendendo la parola mentre riceveva il premio. Il film della regista toscana racconta la storia di quattro sorelle cresciute in una famiglia di apicoltori con regole che il padre cerca di preservare anche quando la realtà industriale ha la meglio sul puro mondo rurale. Gli equilibri vengono sconvolti quando nel corso dell'estate la sorella maggiore, Gelsomina, decide di partecipare a un concorso televisivo condotto da Milly Catena (interpretata da Monica Bellucci). Tra gli altri attori che hanno partecipato al film anche la sorella della regista, Alba Rohrwacher, Maria Alexandra Lungu, Sam Louwyck, Sabine Timoteo e Agnese Graziani. Non è la prima volta che Alice Rohrwacher approda a Cannes: aveva già partecipato nel 2011 con 'Corpo celeste'.

La Palma d'oro è stata consegnata da Quentin Tarantino al regista turco Nuri Bilge Ceylan. "Dedico il premio ai ragazzi che muoiono nelle manifestazioni per la libertà", ha detto il vincitore riferendosi al turco Ugur Kurt, 30 anni, la cui morte, ad opera della polizia, ha provocato violenti incidenti tornando ad infiammare Istanbul, un anno dopo la nascita delle proteste di Gezi Park che provocarono anche la morte di un 14enne.

Questi i principali premi assegnati durante la 67ma edizione del Festival di Cannes dalla giuria, presieduta dalla regista neozelandese Jane Campion.

- Palma d'Oro a 'Winter Sleep', di Nuri Bilge Ceylan;

- Premio per la Miglior regia a Bennett Miller ('Foxcatcher');

- Gran premio della Giuria a 'Le meraviglie', di Alice Rohrwacher;

- Premio della Giuria ex-aquo a Xavier Dolan ('Mommy') e Jean-Luc Godard ('Adieu au Langage');

- Miglior Attrice Julianne Moore per il film 'Maps to the Stars';

- Miglior Attore Timothy Spall per il film 'Mr. Turner';

- Miglior Sceneggiatura ad Andrey Zvyagintsev per 'Leviathan';

- Palma d'Oro per il miglior cortometraggio 'Leidi', di Simo'n Mesa Soto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata