Cannes premia Martin Scorsese: la Carrosse d'or al regista
Per l'occasione, il 19 maggio sarà proiettato a Cannes "Mean Streets", presentato nel 1974 proprio al festival

Cannes aveva riconosciuto l'immenso talento di Martin Scorsese ben prima di Hollywood, che ha aspettato fino al 2007 per conferirgli il suo primo (e unico) Oscar per la migliore regia con The Departed. Il festival della riviera francese già nel 1976 premiò con la Palma d'oro il cineasta di origini italiane per Taxi driver, e poi di nuovo nel 1986 per la regia di Fuori orario.

Quest'anno a Martin Scorsese andrà la Carrosse d'or, premio annuale assegnato nella serata inaugurale della Quinzaine des réalisateurs dalla Srf, Société française des réalisateurs de films, che dal 2002 premia i registi che si distinguono per il coraggio e le qualità innovative dei loro film. Per l'occasione, una giornata sarà organizzata con Martin Scorsese a Cannes il 9 maggio con la proiezione di Mean Streets, presentato nel 1974 proprio alla Quinzaine des réalisateurs, sezione parallela del festival, che quest'anno si terrà dall'8 al 19 maggio con l'attrice australiana Cate Blanchett come presidente della giuria.

La Srf è nata nel 1968 e in occasione del suo 50esimo anniversario e della 50esima edizione della Quinzaine des réalisateurs ha deciso di dare il premio, il cui nome rende omaggio al film omonimo di Jean Renoir, a "un regista eccezionale e una fonte inesauribile di ispirazione". Scorsese ritirerà di persona l'onorificenza che l'anno scorso è andata al regista tedesco Werner Herzog e che in passato ha insignito nomi del cinema mondiale quali Aki Kaurismäki, Jia Zhangke, Alain Resnais, Jane Campion, Nuri Bilge Ceylan, Jafar Panahi, Agnes Varda, Naomi Kawase e Jim Jarmusch.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata