Cannes, Keanu Reeves debutta alla regia con 'Man of tai chi'

Cannes (Francia), 21 mag. (LaPresse/AP) - Keanu Reeves passa alla regia. In un'esclusiva conferenza a Cannes, Reeves ha mostrato il trailer e qualche inedita clip del film 'Man of tai chi' che segna il suo esordio alla regia. La pellicola è una visione contemporanea del kung fu, e vede tra i protagonisti lo stesso Reeves. La storia è raccontata in diverse lingue: cantonese, cinese e inglese. L'attore ha spiegato di aver atteso la storia giusta per passare alla regia.

Reeves ha lavorato a stretto contatto con Chen Hu, esperto di arti marziali, che lo ha ispirato nel fare il film. "E' su di lui che si basa la storia" ha spiegato Reeves. "Ha un passato tradizionale, da giovane era un campione di Tai Chi, il campione nazionale della Cina. E' stato anche uno stunt man. Aveva un maestro ed è stato un maestro. Ha lavorato a Pechino, Hong Kong e a Hollywood". Negli ultimi 25 anni Reeves è stato un attore e ha lavorato per una lunga serie di registi di prestigio, tra cui Gus Van Sant, Francis Ford Coppola e Stephen Frears.

"Il primo giorno non è stato tanto divertente" ha detto Keanu sorridendo. "Il mio pensiero era come quello di un attore, concentrato sul suo ruolo e sulla sua storia. Ma c'era qualcosa di più - ha spiegato Keanu Reeves - la parte del regista è molto altro ancora. Deve fare attenzione a tutto ed essere responsabile di ogni cosa. Il primo giorno ecco non ero tranquillo e non è stato piacevole". 'Man of tai chi' uscirà in Cina questa estate, le altre devono ancora essere programmate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata