Bill Murray sul set del film
Cannes, gli zombie di Jim Jarmusch aprono il Festival con 'The Dead Do not Die'

Nel cast attori del calibro di Bill Murray, Tilda Swinton e Steve Buscemi, solo per citarne alcuni

Sarà 'The Dead Do not Die' di Jim Jarmusch il film di apertura, in anteprima mondiale, del 72esimo Festival di Cannes. Martedì 14 maggio, sullo schermo del Grand Théâtre Lumière, la pellicola del regista e sceneggiatore indipendente americano sarà la prima in concorso per la Palma d'Oro di quest'anno.
Il cast, per rimanere in tema, è da 'resuscitare i morti' e presenta alcuni graditi ritorni della sua filmografia: Bill Murray, Tilda Swinton, Steve Buscemi, Iggy Pop, Rza e Tom Waits, Adam Driver, Selena Gomez, Danny Glover, Chloë Sevigny, Caleb Landry Jones, Rosie Perez.

Nella apparentemente tranquilla cittadina di Centreville sta succedendo qualcosa di strano. La luna è grande e bassa nel cielo, le ore di luce del giorno diventano imprevedibili e gli animali stanno iniziando a mostrare comportamenti insoliti. E nessuno sa spiegare il perché. Soprattutto, nessuno si aspetta che i morti non muoiano, escano dalle tombe e attacchino i vivi. Per i residenti di Centreville inizia la battaglia per la sopravvivenza.

Una nuova incursione del geniale cineasta nel film di genere, dopo il western con 'Dead Man', il crime movie 'Ghost Dog: Il codice dei samurai' e il film sui vampiri 'Solo gli amanti sopravvivono'. 'The Dead Do not Die' è il tredicesimo lungometraggio di Jarmusch e rappresenta non solo una sovversione umoristica degli zombie movie, con un richiamo alla 'Notte dei morti viventi' di Romero, ma anche un omaggio al cinema stesso. Il suo sulla Croisette è un ritorno, dopo la Caméra d'or nel 1984 per 'Più strano del paradiso', la Short Film Palme d'or nel 1993 per 'Coffee and Cigarettes', con Roberto Benigni,  e il Grand Prix nel 2005 per 'Broken Flowers'. E nel 2016 due film nella selezione ufficiale, il poetico 'Paterson' e 'Gimme Danger', documentario su Iggy Pop e gli Stooges.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata