Cannes, arriva 'Solo: A Star Wars Story' di Ron Howard
Martedì verrà proiettato fuori concorso al Grand Théâtre Lumière

Dopo la prima mondiale a Los Angeles del 10 maggio, arriva sulla Croisette 'Solo: A Star Wars Story', proiettato fuori concorso martedì 15 maggio alle 19.15 al Grand Théâtre Lumière. Il secondo spin-off della celebre saga sarà poi in sala dal 23 maggio, due giorni prima della sua uscita negli Stati Uniti. Per l'epopea stellare si tratta di un ritorno al Festival di Cannes, dove nel 2002 è stato presentato 'Episodio II - L'attacco dei cloni' e nel 2005 'Star Wars: Revenge of the Sith'.

A firmare la regia di questo nuovo capitolo, distribuito da Walt Disney, è Ron Howard, che aveva lavorato con George Lucas già nel 1973 recitando nel grande classico 'American Graffiti'. Passato poi dietro la macchina da presa, ha diretto una lista lunghissima di film di successo, da 'Apollo 13' a 'A Beautiful Mind' - che nel 2002 gli è valso l'Oscar -  'Il codice da Vinci' e 'Frost/Nixon', solo per citarne alcuni.

La nuova guerra stellare è incentrata sulle avventure di un giovane Han Solo, interpretato da Alden Ehrenreich ('Blue Jasmine', 2013), e sull'incontro con l'immancabile Chewbacca (Joonas Suotamo, 'Star Wars VIII: The Last Jedi', 2017). Accanto all'affascinante contrabbandiere galattico Woody Harrelson ('No Country For Old Men', 2007) nel ruolo di Beckett, Emilia Clarke ('Terminator Genisys', 2015) in Kira, Donald Glover ('The Martian', 2015) in Lando Calrissian. E ancora, Thandie Newton ('Jefferson in Paris', 1995), Phoebe Waller-Bridge ('The Iron Lady', 2011) e Paul Bettany ('Dogville', 2003).

Poco è filtrato dall'anteprima a Hollywood sulla trama, il che ha alimentato ancora di più la trepidante attesa dei fan di risalire sul Millenium Falcon. Le emozioni, da quanto emerso da chi l'ha visto, non mancheranno. Non proprio il genere di film da Festival di Cannes, ma Ron Howard è sempre Ron Howard.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata