Cameron Diaz: Meglio adesso, i 20 anni erano una tortura

Los Angeles (California, Usa), 21 mag. (LaPresse) - Non è la prima volta che Cameron Diaz si dice felice di essere arrivata a 40 anni. E' una delle poche star del cinema che non è né infelice né preoccupata per il sopraggiugere degli 'anta' il prossimo 30 agosto. Infatti, oltre ad apprezzare il suo corpo, che migliora di anno in anno, perché va in palestra con molto più costanza di un tempo, la Diaz ricorda i suoi 20 anni come una vera tortura. "Non mi preoccupo dell'età. Non l'ho mai fatto. Non vedevo l'ora di avere 30 anni quando ne avevo 20 e non tornerei più a quell'età, era una tortura", ha detto l'attrice. "Quando non lavoro mi alleno tutti i giorni. Mi piacciono i pesi ed è importante per le donne avere dei muscoli forti perché sono quelli che ci sorreggono". Cameron che nel suo ultimo film 'Cosa aspettarsi quando aspetti' interpreta una donna incinta dice di aver patito il taglio corto di capelli, ma che ora si è abituata e ha imparato ad apprezzarli, anzi "sto pensando a farli ancora più corti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata