Britney Spears prende residenza artistica a Planet Hollywood Las Vegas

Las Vegas (Nevada, Usa), 28 dic. (LaPresse/AP) - Britney Spears da ieri sera e per i prossimi due anni è l'artista di casa del Planet Hollywood Resort & Casino a Las Vegas, giusto in tempo per essere acclamata da frotte di persone che si recheranno al Planet Hollywood per Capodanno. Lo spettacolo è durato 90 minuti e i 4500 spettatori sono rimasti costantemente in piedi. Nel pubblico presenti anche le dive più giovani Selena Gomez, Miley Cyrus e Katy Perry hanno offerto il loro supporto morale.

Il locale in cui la popstar 32enne si esibisce è relativamente intimo, ed offre anche alcuni bonus da nightclub, come il servizio al tavolo e le bottiglie, e i prezzi dei biglietti vanno dai 59 ai 179 dollari. La cantante si esibirà in 50 spettacoli nel 2014 e 50 nel 2015, ma i dirigenti del casinò hanno già detto che se riscuotesse successo il suo contratto potrebbe venire prorogato.

Britney balla e intanto canta dal vivo, con una traccia della sua voce in playback per aiutarla durante i momenti più impegnativi, e per aggiungere le sfumature elettroniche che caratterizzano molte delle sue canzoni. Lo show è fisicamente estenuante: Britney, un tempo ballerina provetta, ha perso un po' della precisione da metronomo che la caratterizzava 10-15 anni fa, ma è costantemente in movimento con i ballerini che la lanciano in aria, e volteggia sul pubblico in un enorme costume da angelo mentre canta 'Everytime'. Uno show che allontana lo spettro della sua disastrosa performance del 2007 agli Mtv Awards, che si svolsero proprio a Las Vegas, e che rappresenta uno dei punti più bassi della sua carriera.

La Spears è l'ultima di un filone di stelle che si stabiliscono per un periodo a Las Vegas, ma è una figura diversa rispetto ai suoi predecessori: prima di lei si sono esibiti sullo stesso palco attori del calibro di Celine Dion, Elton John e Shania Twain, che attraggono un tipo di pubblico più adulto. Mentre è più probabile trovare i fan della popstar in una discoteca che di fronte alle slot machine.

Tuttavia il suo show non è stato immune dalla nostalgia - che è considerata un valore aggiunto a Las Vegas - con tutte le sue hit e richiami scenici ai suoi gloriosi Novanta e Duemila, compreso il trasparente e scintillante costume che la Spears indossava nel video di 'Toxic', anche se ha evitato altri capi che l'hanno resa famosa, come la gonnellina da studentessa di 'Hit me one more time' o l'attillata tuta in latex arancione 'Oops I did it again', che è invece esposto nella hall del locale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata