Brad Pitt e Angelina Jolie citati in giudizio dalla segretaria

Los Angeles (California, Usa), 10 nov. (LaPresse) - Brad Pitt e Angelina Jolie sono stati citati in giudizio per 55mila sterline dalla loro segretaria perché licenziata senza giusta causa. Ana Charlotiaux, 45 anni bilingue, ha lavorato nella proprietà 'brangelina' di Chateau Miraval nel sud della Francia dal 2008 fino a febbraio 2010. Si occupava di rispondere alle telefonate e alle e-mail di informazioni, ma è stata mandata via con l'accusa di aver fatto troppe assenze per malattia. Così ha presentato una causa contro Brad e Angelina per ingiusta causa di licenziamento con il suo avvocato Emmanuel Ludot, che dice: "Lei non chiede molto, solo un indennizzo per l'ingiusto licenziamento", si legge sul 'Mirror'.

"Questo denaro è una goccia in mezzo al mare per queste star. La mia cliente - prosegue l'avvocato - non ha niente contro di loro personalmente, dice solo di non essere stata trattata bene, che nessuno l'aveva richiamata avvertendola di un possibile licenziamento". Inoltre, ha aggiunto che la sua cliente è stata assente per circa 4 mesi in due anni. Brad 47 anni e Angelina 36, avevano acquistato la tenuta francese del 17esimo secolo nel 2008 per un valore di circa 20 milioni di sterline.

L'avvocato poi sottolinea: "Brad Pitt è famoso per le sue opere di carità e per l'adozione di bambini, capirà che la mia cliente dovrebbbe essere ricompensata nel più breve tempo possibile. Speriamo che entrambi siano fedeli alla reputazione che si sono fatti per le cause umanitarie". Il tribunale esprimerà il verdetto sul caso di licenziamento senza giusta causa il prossimo febbraio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata