Brad Pitt alla premiere di 'Fury': Mondo è bellissimo ma violento

Washington (Colombia, Usa), 16 ott. (LaPresse/AP) - "Penso che stiamo ancora vivendo in tempi molto violenti, tempi caotici, che non capiamo fino in fondo". Brad Pitt definisce in questo modo guerre e violenze, alla premiere a Washington del film 'Fury', che arriverà nelle sale italiane a partire dal 13 novembre. L'attore, elegantissimo, ha posato per gli scatti sul red carpet accanto ad alcuni veterani della Seconda Guerra mondiale e ha detto che secondo lui non esiste alcuna ragione per cui un ragazzo dell'età di Maddox, uno dei suoi figli, che ha 13 anni, non dovrebbe vedere il film nonostante l'alto tasso di violenza contenuta nella pellicola.

"Mio figlio l'ha visto - ha spiegato -. Il mondo è un posto bellissimo ma anche molto violento". Il film, diretto da David Ayer, racconta di un sergente dell'esercito americano, chiamato Wardaddy, che guida un'unità di cinque soldati in una missione finale dietro le linee nemiche nell'aprile del 1945, dopo che la Germania nazista è collassata. Sul red carpet anche l'attore Shia LaBeouf.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata