Bodyguard denuncia Justin Bieber: Non pagava straordinari e mi picchiò

Los Angeles (California, Usa), 11 gen. (LaPresse/AP) - Una ex bodyguard di Justin Bieber ha fatto causa alla popstar canadese, affermando di essere in credito con lui per 420mila dollari in straordinari non pagati e di essere stato licenziato dopo che il cantante lo ha ripetutamente colpito al petto. Nella causa presentata oggi presso un tribunale di Los Angeles, la ex guardia del corpo Moshe Benabou afferma che gli venne detto, erroneamente, di non avere diritto agli straordinari e fa riferimento a un episodio avvenuto a ottobre, in cui Bieber lo sgridò e lo colpì a pugni sul petto. Benabou sostiene di essersi semplicemente allontanato e di essere stato subito licenziato. La bodyguard ha lavorato per il cantante canadese dal marzo 2011 all'ottobre 2012. Le email inviate all'agente di Bieber in cerca di commenti sulla vicenda non hanno avuto risposta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata