Bobby Brown accusato per guida sotto alcol e con patente sospesa

Los Angeles (California, Usa), 29 mar. (LaPresse/AP) - I procuratori hanno accusato Bobby Brown, ex marito di Whitney Houston, per guida in stato d'ebbrezza dopo l'arresto di lunedì. Il cantante era stato fermato perché un poliziotto lo aveva visto guidare parlando al cellulare senza vivavoce. Sottoposto al test alcolemico era risultato positivo oltre il limite di 0.8 e arrestato. Il sito 'Tmz' riferisce che ieri sono arrivati i risultati e che il livello di alcol nel sangue del cantante fosse di 1.2, ben oltre il limite massimo. Ieri Frank Mateljan, il portavoce del procuratore della città, ha fatto sapere che il cantante è stato accusato per due fermi per guida sotto l'effetto di alcol e per guida con patente sospesa. Brown, se condannato, rischia fino a sei mesi di carcere. All'inizio della giornata di ieri, l'avvocato del cantante, Tiffany Feder, ha rilasciato una dichiarazione in cui precisa che "tutti sono innocenti fino a prova contraria", ma non ha smentito che Brown stesse guidando dopo aver bevuto. L'avvocato ha aggiunto: "Mr Brown sta prendendo questo problema seriamente ed è in corso un'inchiesta. Il processo legale farà il suo corso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata