Boateng: Anello che ho regalato alla Satta vuol dire famiglia

Milano, 11 set. (LaPresse) - "Dopo due settimane ero perso, pensavo solo: questa è la donna giusta per me. Con lei volevo già tutto: fidanzamento, matrimonio e famiglia". Un romantico Kevin Prince Boateng racconta i retroscena della sua storia d'amore con la showgirl Melissa Satta, in un'intervista concessa dalla coppia a 'Vanity Fair', pubblicata sul numero in edicola dal 12 settembre.

I due sono arrivati alla decisione di sposarsi, dopo che quest'estate il trequartista del Milan ha regalato alla fidanzata un anello: "Sono sicuro dei miei sentimenti, e attraverso questo anello ho voluto capire se Melissa era in sintonia con me -ha raccontato il calciatore- Non voglio perdere tempo, per me la nostra non può essere una relazione leggera. Quindi l'ho messa davanti a una scelta: se vuoi stare con me dobbiamo fare sul serio. È un anello che vuol dire famiglia. Non l'ho ancora convinta ad avere presto un figlio, ma troverò gli argomenti giusti".

Dal racconto si viene anche a sapere che la Satta inizialmente era fredda e non proprio convinta della cosa, costringendo così Boateng a quello che il giocatore ha definito "un lungo e impegnativo corteggiamento"; l'ex-velina spiega così il suo atteggiamento iniziale: "Perché ero rimasta scottata. Non avevo voglia di alimentare il gossip. Ero tornata a lavorare, volevo stare tranquilla. Ecco perché, con Kevin, mi sono presa i tempi giusti: però -aggiunge- Siamo tutti a caccia di emozioni. Provi a controllarti, a mettere dei paletti, ma quando senti che può accadere qualcosa di bello, ti arrendi. Mi piace pensare che le cicatrici non facciano smettere di sognare".

La data delle nozze annunciate e promesse non è stata ancora decisa, come sottolinea Melissa: "La promessa c'è. Ma non ho fretta, non sono di quelle che sognano da sempre il vestitone bianco. Aspettiamo momenti più tranquilli: magari la prossima estate". Per quanto riguarda invece l'idea di avere figli, i due si trovano in sintonia a livello generale, un pò meno per quanto riguarda le tempistiche, come spiega la Satta: "Kevin sta facendo pressione. Non fatico certo a pensarmi madre, ma non rinuncerei mai all'indipendenza che il lavoro mi dà. E mi chiedo se, in questo momento, riuscirei a conciliare al meglio le due cose. Mi frena solo questo dubbio. E così, mentre aspetto qualche novità dalla Tv, preferisco pensarci ancora un po'".

Melissa Satta è stata in passato insieme a Bobo Vieri: riguardo alla querelle giudiziaria tra lui e l'Inter la presentatrice è chiara: "Per un grande club un giocatore è un investimento delicato, deve rendere. È normale che si facciano pressioni, che si impongano regole, anche di comportamento. Ma esistono dei limiti di privacy da rispettare: oltre, non ci sono giustificazioni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata