Beyonce sarà la star del Super Bowl di febbraio 2013 a New Orleans

New York (New York, Usa), 17 ott. (LaPresse/AP) - Tutte le 'single ladies' guarderanno il prossimo Super Bowl insieme con gli amanti del football, grazie a Beyonce, che si esibirà nel tradizionale spettacolo alla fine del primo tempo. La cantante ha confermato la notizia sulla sua pagina di Tumblr, iam.beyonce.com, dove ha pubblicato una foto di se stessa con le tipiche linee nere da football sotto gli occhi, con la scritta "feb3' su una e '2013' sull'altra. E non a caso il Super Bowl è fissato per il 3 febbraio 2013.

Prima che Beyonce pubblicasse la foto, una fonte vicina al Super Bowl ha dichiarato all'Associated Press che la diva del pop e r&b salirà sul palco alla fine del primo tempo al Mercedes-Benz Superdome a New Orleans. Beyonce, le cui hit comprendono 'Crazy in Love' 'Irreplaceable' e 'Single Ladies (Put A Ring On It)' finora ha vinto 16 Grammy Awards. La cantante 31enne ha cantato l'inno nazionale al Super Bowl 2004 nella sua città natale di Houston quando i New England Patriots sconfitto i Carolina Panthers.

Quest'anno a febbraio lo show dell'intervallo del Super Bowl è stato affidato a Madonna che si è esibita con gli ospiti CeeLo Green, Nicki Minaj, LMFAO e MIA. Il suo show è stato visto da 114 milioni di persone, una media superiore a quella della partita stessa, che secondo i dati della Nielsen Co. è stata vista da circa 111,3 milioni di persone. Se l'esibizione di Beyonce, sponsorizzata dalla Pepsi, conterà su altre collaborazioni, probabilmente tra queste ci saranno il marito rapper Jay-Z e e le sue ex compagne delle Destiny's Child, Kelly Rowland e Michelle Williams.

L'ultima volta che New Orleans ha ospitato un Super Bowl è stata nel 2002, e quello del prossimo anno sarà il primo campionato NFL che vi si svolge da quando l'uragano Katrina ha devastato la città, comprese parti dello stadio Louisiana Superdome nel 2005. Pepsi tornerà ad essere lo sponsor ufficiale dello spettacolo dell'intervallo dal 2007, quando si esibì Prince.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata