Beckham: Voglio portare miei figli in Cina, potrei venirci a giocare

Pechino (Cina), 21 mar. (LaPresse/AP) - David Beckham prosegue la sua visita come ambasciatore del calcio in Cina e non esclude di poter andare a giocare nel Paese dell'Estremo Oriente. E pensa anche a una visita in Cina con tutta la sua famiglia. Oggi allo stadio a Pechino il calciatore inglese, da ieri nella capitale cinese, ha incontrato i giovani giocatori del 'Guoan football club'. "Amo i bambini, stare con loro e fare attività di beneficenza per loro. E ho intenzione di continuare anche quando lascerò il calcio. Sono ambasciatore dell'Unicef", ha detto Beckham. Il calciatore inglese poi ha aggiunto: "Mi auguro di portare in Cina i miei figli, perché mia moglie Vittoria è già stata qui, ma i miei bambini no. Sarebbe emozionante per loro conoscere questa cultura e vedere l'entusiasmo dei tifosi cinesi". Il calciatore del Paris Saint-Germain visiterà nei prossimi giorni altre città cinesi per promuovere il calcio fra i giovani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata