Backstreet Boys si raccontano in documentario a 20 anni da loro esordio

Los Angeles (California, Usa), 31 gen. (LaPresse/EFE) - 'Show 'Em What You're Made of'. E' questo il titolo del nuovo film documentario dei Backstreet Boys, che verrà trasmesso nei cinema inglesi il prossimo 26 febbraio, con un'esibizione via satellite per il pubblico in sala e che venerdì è già stato diffuso negli Stati Uniti e su iTunes. "L'amore per la musica è quello che ci tiene uniti gli uni agli altri e ai fan", ha dichiarato AJ McLean. "Ci piace quello che facciamo e con un po' di fortuna speriamo di essere qui per ancora altri 20 anni", ha aggiunto. Il documentario è stato realizzato per i 20 anni dalla fondazione della band e cerca di entrare nelle vite dei componenti del gruppo, dopo i clamori del grande successo, quando ognuno di loro ha iniziato a farsi una famiglia e una vita al di fuori del palcoscenico. "Tutto ciò che si vede nel film è reale", ha assicurato Nick Carter. "Abbiamo lasciato che le telecamere documentassero tutto quello che accadeva, senza tagliare nulla". Ora i Backstreet Boys, nonostante non siano più sulla cresta dell'onda, non mollano e proseguono con il loro tour mondiale che li porterà fra gli altri Paesi anche in Cina, Australia, Messico e Brasile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata