Attrice di E.R: uccisa dalla polizia per aver estratto un'arma
Vanessa Marquez era a casa sua e stava male. I poliziotti sono arrivati per soccorrerla ma hanno finito per ucciderla perché aveva una pisrola

Vanessa Marquez, 49 anni, attrice nota per un ruolo in E.R., la famosa serie tv "medical" che aprì la strada a Grey's Anatomy, è stata uccisa dalla polizia di Los Angeles dopo aver sfoderato una pistola ad aria compressa che sembrava vera. La polizia ha raccontato di essere stata chiamata a casa dell'attrice per verificarne le condizioni di salute e, eventualmente, soccorrerla. La donna sarebbe stata in preda alle convulsioni.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, gli agenti e uno psichiatra avrebbero "continuato a parlarle per più di un'ora e mezza nel tentativo di offrirle delle cure mediche". A un certo momento la donna si sarebbe armata di una pistola e l'avrebbe puntata contro gli ufficiali e a quel punto un poliziotto avrebbe sparato.

L'attrice aveva ricoperto il ruolo dell'infermiera Wendy Goldman nelle stagioni dal 1994 al 1997. Lo scorso anno aveva accusato George Clooney di averla inserita nella lista nera per aver parlato delle molestie sessuali e della discriminazione razziale nella serie. Clooney ha respinto tutte le accuse.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata