Asia Argento avrebbe ammesso il sesso con Bennett. E spunta il selfie scattato dopo il rapporto
Le rivelazioni di Tmz. Anche sul fidanzato Bourdain: "Paghiamolo per evitare seccature"

Il caso Asia Argento assume ogni giorno contorni più inquietanti e sembra ancora ben lontano dall'arrivare ad una chiusura definitiva. Prima la smentita arrivata dalla diretta interessata, che ha negato con forza di avere avuto rapporti sessuali con Jimmy Bennett quando era ancora minorenne. Poi, l'ammissione di avere comunque pagato 380mila dollari, convinta dal fidanzato Anthony Bourdain, morto suicida poche settimane fa, a trattare con il giovane attore considerato "pericoloso" per la loro reputazione.

Ma l'ultimo capitolo pare mettere in una situazione ancora più complicata la figlia di Dario Argento. Il sito americano specializzato Tmz ha infatti pubblicato quell'immagine di cui fino a poche ore fa si era solo parlato, ma che il New York Times, pur essendone in possesso, aveva deciso di non divulgare. Ecco spuntare così il selfie incriminato: Asia e Jimmy, evidentemente a torso nudo, sdraiati in quello che sembra un letto con dei cuscini bianchi. Non solo. Tmz racconta di essere entrato in possesso di alcuni sms che la Argento si sarebbe scambiata con un amico subito dopo l'uscita della notizia. Nei messaggi, a differenza di quanto dichiarato ufficialmente, Asia ammetterebbe di avere avuto un rapporto sessuale con Bennett, facendo intendere però di essere stata sostanzialmente assalita da quello che definisce un "ragazzino eccitato" di cui però non avrebbe conosciuto la reale età fino al momento del 'ricatto'.

L'attrice racconterebbe di essere stata inizialmente contraria a dare dei soldi a Bennett, così come il suo avvocato, ma di essere stata convinta da Bourdain per evitare ulteriori problemi. Dopo le ultime notizie, nessuna ulteriore dichiarazione da parte di Asia. Tanto che anche suo padre Dario, che dalle pagine del Corriere della Sera la difende parlando di "complotto", ammette di non essere riuscito a parlarle. Intanto, però, lo scandalo sessuale tiene banco sui media di tutto il mondo. Ma lo stesso New York Times, in qualche modo, dopo avere scatenato la bufera, critica i giornali italiani, accusati di avere reso la Argento "bersaglio di una gogna sulle prime pagine di tutto il Paese". Il motivo? "Non è mai stata amata dai media nella società rigidamente patriarcale dell'Italia", nonostante sia stata una delle voci decisive del movimento contro le molestie sessuali e le discriminazioni #MeToo".

 

My son my love until I will live @jimmymbennett marina del rey 05.2013

Un post condiviso da asiaargento (@asiaargento) in data:

Intanto, oltre alla vita privata, anche quella professionale rischia di incrinarsi pesantemente. Scelta come quarto giudice di 'X Factor', ora Sky sta ancora riflettendo sul da farsi: sostituirla o no? E, nel caso, chi mettere al suo posto? Soprattutto considerando le puntate di audizioni, già registrate, che dovrebbero andare in onda dal 6 settembre. Su questo punto, nei messaggi rivelati da Tmz, Asia sarebbe molto chiara: "Se perdo il lavoro me ne andrò in Africa o nella foresta amazzonica".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata