Arriva a New York talent show per bimbi meno fortunati: Dare to dream

Dalla nostra corrispondente Valeria Rubino
New York (New York, Usa), 17 apr. (LaPresse) - Il Radio City Music Hall di Manhattan ha ospitato martedì sera 'Dare to Dream' ('Osa Sognare'), talent show organizzato dalla Madison Square Garden Entertainment e dalla Garden of Dreams Foundation per dare la possibilità ad oltre 100 bambini meno fortunati di mostrare alle proprie famiglie, ai propri amici ed al pubblico di uno dei più noti teatri internazionali il proprio talento artistico e la propria passione. "Il fatto che questi bambini siano stati adottati, abbiano una malattia o altri enormi problemi non significa che non siano tra le persone più speciali sulla faccia della Terra. Invece di pregare per loro e sperare che accada qualcosa, diamo ai bimbi un'opportunità concreta di cambiare la propria vita" ha detto a LaPresse Darryl 'DMC' McDaniels del gruppo musicale Run Dmc, direttore creativo della Garden Of Dreams. "Se sono così svantaggiati, diamo loro un privilegio, perché in tal caso non si limiteranno a fare bene, ma sapranno eccellere" ha aggiunto l'artista.

Un messaggio per questi bambini? "La vostra situazione non definisce chi siete e qualunque sia il vostro sogno potete raggiungerlo" ha proseguito McDaniels. "E' un onore presentare questa serata e vedere quanta passione hanno i giovani nel mostrare al pubblico il proprio talento. I bambini sono davvero emozionati" ha detto Jill Martin di Msg Network, presentatrice dell'evento assieme a Mattee Babel di Fuse Tv. Lo show ha incluso oltre 20 performance differenti, con un mix di canzoni, musica e danza. Tra le prove più emozionanti il mix di brani dedicati a Michael Jackson, la sessione rap di Kasean e la performance di Zachary Wisz, bambino che ha solo 8 dita ed ha suonato al pianoforte un brano dei Maroon 5.

"L'importante non è come si inizia, ma dove si arriva. Tanta gente ha problemi, anch'io ho iniziato dal nulla e da piccolo ero davvero povero. Ma bisogna continuare a lottare e a sorridere e la vita ti risponderà in maniera positiva. Basta crederci ed impegnarsi a fondo" ha detto il rapper Waka Flocka Flame. "Ho il privilegio di poter essere un modello per i giovani e far parte di un'organizzazione che si dedica ad aiutare i bambini meno fortunatimi rende orgogliosa" ha detto a LaPresse Miss teen Usa, Logan West. "Ho vissuto un'infanzia molto felice, ma per tanti bimbi non è così e non dobbiamo dimenticarli. Avere questa opportunità è incredibile, soprattutto perché li aiutiamo a fare le cose che più amano" ha aggiunto la West.

Tra gli altri ospiti, il campione di football americano Victor Cruz, il coreografo e ballerino Savior Glover, le modelle Doutzen Kroes, Dominique Piek, Jarah Mariano e Damaris Lewis, miss teen Usa Logan West, il musicista Fabrizio Moretti, gli attori Isiah Whitlock, Steve Schirripa e Nikki Blonsky, oltre alle Knicks City Dancers e alle Rockettes. La serata ha celebrato le voci e i talenti artistici dei giovani protagonisti, riportando il sorriso sul volto di tanti bimbi che vivono in situazioni difficili. Il talent show è un evento annuale organizzato per aiutare i giovani che devono affrontare diversi problemi, dalla mancanza di un tetto dove vivere alla povertà, da tragedie all'affidamento ed alla malattia, offrendo loro la possibilità unica di mostrare il proprio talento su un palcoscenico prestigioso e dimenticare, almeno per una sera, le difficoltà della vita, nella speranza di trasformare in realtà i propri sogni di gloria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata