Antonio Ricci e Stefania Petyx assolti dall'accusa di diffamazione
Protagonisti del servizio di 'Striscia la notizia' la figlia del boss Giovanni Bontate e don Mario Golesano

"Era un buon servizio e sono felice che questa vicenda si sia conclusa". Così Stefania Petyx ha commentato la sentenza emessa oggi dal tribunale di Palermo dove l'inviata di 'Striscia la notizia' è stata assolta dall'accusa di diffamazione aggravata nei confronti di Roberta Bontate (figlia e nipote dei boss mafiosi Giovanni e Stefano Bontate) e don Mario Golesano perché "il fatto non costituisce reato". Assolto anche Antonio Ricci dall'imputazione con la formula "perché il fatto non sussiste". La vicenda era nata il 4 ottobre 2010, quando un'inchiesta di Striscia aveva denunciato l'assegnazione di beni confiscati alla mafia alle associazioni di Don Mario Golesano nelle quali la Prefettura di Palermo, sulla base di vari elementi, aveva ravvisato il pericolo di infiltrazioni mafiose. È stata così pienamente accertata la correttezza dell'operato di Striscia, di cui - al termine dell'istruttoria - si era convinto anche il pm (che aveva chiesto egli stesso l'assoluzione).

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata