Amico di Justin Bieber accusato di possesso di droga a casa del cantante

Los Angeles (California, Usa), 1 feb. (LaPresse/AP) - L'amico di Justin Bieber, Lil Za, è stato accusato per possesso di droga dopo che gli investigatori lo hanno trovato con ecstasy e ossicodone nella villa del cantante in California. L'aspirante rapper, il cui vero nome è Xavier Domonique Smith, è stato arrestato il 14 gennaio scorso, in seguito all'intervento della polizia presso l'abitazione di Bieber dalla quale erano state lanciate delle uova contro la casa del vicino. Un atto di vandalismo che ha causato danni per migliaia di dollari.

Durante l'intervento, in cerca di prove che confermassero il lancio delle uova dalla casa del cantante, Lil Za è risultato in possesso di sostanze stupefacenti ed è stata l'unica persona ad essere arrestata in quell'occasione. Bieber invece resta sotto inchiesta per atti vandalici. Inoltre, Smith è stato accusato di danneggiamento per aver distrutto un telefono in prigione. Le autorità avevano detto di aver tratto in arresto Smith con l'accusa di possesso di cocaina ma dopo il test anti-droga, le accuse sono state modificate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata