Alec Baldwin sospeso da programma tv dopo insulti contro i gay

New York (New York, Usa), 16 nov. (LaPresse/AP) - Il talk show televisivo condotto da Alec Baldwin viene sospeso per due settimane. Ad annunciarlo è il canale tv statunitense Msnbc che non specifica nella nota stampa il motivo della decisione di sospendere per due episodi il programma del venerdì sera 'Up late with Alec Baldwin'. Ma l'azione della rete segue lo scontro che l'attore e conduttore tv ha avuto con un fotografo giovedì a New York, quando Alec è stato ripreso da un video mentre insulta il paparazzo usando espressioni anti-gay.

L'attore si è scusato subito dopo su Twitter dicendo che non sapeva che il termine usato potesse essere offensivo per i gay. Anche sul sito della Msnbc si leggono le scuse di Baldwin: "Non intendevo offendere o ferire nessuno con la mia scelta di parole ma chiaramente l'ho fatto e per questo sono profondamente dispiaciuto".

Poi ha aggiunto che le sue azioni sono scattate per proteggere la sua famiglia da un fotografo ma ha anche riconosciuto di essere stato eccessivo nell'usare parole inaccettabili in quanto danneggiano "i diritti faticosamente raggiunti che io per primo ho sostenuto con forza".

Il video pubblicato da Tmz mostra la scena di Baldwin che insulta il fotografo e riporta anche il commento dell'attore in cui dice che non voleva offendere i gay. Baldwin è noto per il suo temperamento fumantino, infatti ha perso la calma anche venerdì quando un reporter newyorkese gli ha posto delle domande sul processo contro l'attrice canadese Genevieve Sabourin accusata di stalking. L'attore lo ha apostrofato chiamandolo "stupido" come raccontato da Variety.com.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata