Addio al regista Abbas Kiarostami, il poeta del cinema iraniano
Vincitore di una Palma d'oro nel 1997 per 'Il sapore della ciliegia', aveva 76 anni ed era in cura in Francia per un cancro

Il regista Abbas Kiarostami è morto a Parigi all'età di 76 anni. Lo ha fatto sapere ieri sera la Bbc, citando le agenzie di Teheran. Il cineasta iraniano, vincitore di una Palma d'oro nel 1997 per 'Il sapore della ciliegia', era in cura in Francia per un cancro. Artista eclettico, è stato il poeta dell'Iran. Classe 1940, era nato a Teheran, dove si laureò all'Università di Belle Arti e incominciò a lavorare come illustratore di libri per bambini. Il suo primo lungometraggio di rilievo s'intitola 'Il viaggiatore', girato nel 1974, nel 1999 presenta un altro dei suoi capolavori 'Il vento ci porterà via'. Era amato dai suoi colleghi, da Jean-Luc Godard a Nanni Moretti, che nel 1996 realizzò un corto intitolato 'Il giorno della prima di Close-Up', che racconta la prima proiezione del film di Kiarostami 'Close-Up' (1990) in Italia.  

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata