Addio a Chi Cheng, morto a 42 anni storico bassista dei Deftones

Sacramento (California, Usa), 15 apr. (LaPresse/AP) - È morto a 42 anni Chi Cheng, storico bassista dei Deftones: il musicista era entrato in coma nel 2008 in seguito a un incidente d'auto che gli aveva causato lesioni gravissime e da allora aveva lottato per vivere. La madre, Jeanne Marie Cheng, ha fatto l'annuncio sul sito dedicato al figlio. Cheng aveva recentemente mostrato qualche segnale di miglioramento, tornando in uno stato semi-cosciente. Questo però non è bastato a salvarlo, ed è mancato sabato mattina nella clinica in cui era ricoverato. "Ha lasciato questo mondo mentre gli cantavo in un orecchio le canzoni che gli piacevano - ha scritto la madre ai fan - ha combattutto una bella battaglia. Gli siete stati vicini mandandogli affetto quotidianamente. Sapeva di essere molto amato e mai solo".

Nato nel 1970 a Stockton, Cheng si era unito alla band di Sacramento poco dopo che si era formata, nel 1988. Insieme al gruppo simbolo del genere nu metal aveva inciso cinque album. Il 4 novembre 2008 l'incidente: Cheng era al posto del passeggero di un'auto che si era scontrata frontalmente con un'altra. Non indossava la cintura di sicurezza e nell'impatto era stato espulso dal veicolo. I Deftones, dopo un periodo di stop, hanno continuato a suonare con il bassista dei Quicksand, Sergio Vega, ricordando sempre il loro amico. Cheng lascia un figlio, Gabriel.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata