Ad Avezzano la Notte della Chimera con Lina Wertmuller

Avezzano (L'Aquila), 30 ago. (LaPresse) - Successo ieri 29 agosto nel Parco di Villa Torlonia, che ha visto la sua riapertura al pubblico con una Madrina d'eccezione, Lina Wertmuller, che insieme al Sindaco, Giovanni Di Pangrazio, ed al Presidente della Provincia de L'Aquila, Antonio Del Corvo, ha dato il via alla I edizione del Festival Internazionale delle Arti 'La Notte della Chimera' con il taglio del nastro.

"Ricordo Avezzano con un po' di nostalgia e dolore per il tragico terremoto del 1915 ma da stasera mi rimarrà nel cuore, non solo per la Chimera d'oro, ma per lo stravagante orologio che indossa il sindaco" ha detto scherzosamente la regista durante la conferenza stampa, dove le istituzioni della Regione Abruzzo le hanno conferito la Chimera d'Oro come rappresentante della "rinascita della cultura".

Grande emozione per il red carpet della serata di gala, che ha visto sfilare tanti ospiti insieme ai premiati e alle istituzioni locali, che hanno dato il via alla kermesse ideata e realizzata dal regista e attore Germano Di Mattia (direttore artistico dell'evento) e dall'Associazione Culturale Adsumus Quoque.

Oltre al suggestivo scenario, ad accompagnare le premiazioni l'Orchestra "Marco Dall'Aquila", diretta dall'apprezzatissimo Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, anche lui premiato a sorpresa da Monsignor Pietro Santoro. A fare da padroni di casa Justine Mattera e Marco Bellavia.

Non solo tanto spettacolo ma anche molta Solidarietà: a concludere la serata la cena di Beneficenza dedicata alla 'Sorridendo!' Onlus, Associazione che si occupa di sostenere l'integrazione sociale e professionale di bambini e adolescenti in serie difficoltà.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata