A New York la 'David Bowie metro', l'omaggio al Duca Bianco
A New York la 'David Bowie metro', l'omaggio al Duca Bianco

Gigantografia della star alla fermata Broadway-Lafayette, a pochi passi dalla sua abitazione. In vendita 250mila biglietti con l'immagine del rocker

Una intera stazione della metropolitana di New York dedicata a David Bowie, con immagini della leggenda del rock sui muri e biglietti della metro emessi in suo onore. Si tratta della fermata Broadway-Lafayette, a pochi passi dall'abitazione nella quale l'artista londinese ha trascorso gli ultimi anni della sua vita.

Sull'ingresso della stazione appare una gigantesca foto in bianco e nero di Bowie e all'interno decine di immagini dei concerti. L'installazione artistica è sponsorizzata dalla piattaforma di streaming Spotify e rimarrà esposta fino al 13 maggio, legandosi alla mostra 'David Bowie is' in corso al Brooklyn Museum.

La morte del Duca Bianco nel 2016 in seguito ad una battaglia segreta con il cancro ha sbalordito il mondo della musica. Proprio a New York il cantante ha vissuto gli ultimi vent'anni. All'interno della stazione della metro si può infatti trovare la 'Bowie's Neighborhood Map', una piantina sulla quale è possibile trovare i luoghi simbolo della vita del rocker nella Grande Mela, come Washington Square, il parco nel cuore del Greenwich Village dove Bowie era solito passeggiare. Sulla mappa, tuttavia, non è segnalato l'appartamento di Soho, diventato il centro delle commemorazioni dopo la sua morte e che il Duca Bianco ha lasciato in eredità alla sua vedova, la top model Iman. Questo, probabilmente, per evitare l'invasione dei curiosi.

Intanto, per celebrare l'evento, la New York's Metropolitan Transportation Authority ha messo in vendita 250mila tessere della metro riportanti l'immagine del rocker, che saranno vendute solo nella stazione di Broadway_Lafayette e in quella vicina di Bleecker Street. La fila davanti alla biglietteria, a inizio vendite, in pochi minuti ha raggiunto i 30 metri: ogni fan di Bowie vuole avere il ricordo da portare a casa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata