A Milano, una strada per ricordare Mike Bongiorno

Milano, 8 set. (LaPresse) - Una via di Milano dedicata a Mike Bongiorno, tra i volti più amati della televisione, morto l'8 settembre 2009, e un'altra che porterà il nome del giornalista Enzo Baldoni, rapito e assassinato in Iraq dall'Esercito islamico il 26 agosto 2004. Lo annuncia il sindaco Giuliano Pisapia con un comunicato e con una nota su Facebook. Pisapia, in occasione del quinto anniversario della scomparsa del presentatore, che ricorre oggi, ha ricordato Mike Bongiorno come "un grande giornalista, conduttore, protagonista della televisione italiana. Un uomo che con coraggio partecipò alla Resistenza e alla lotta contro il fascismo".

"Per questo - ha aggiunto il sindaco - fu arrestato dalla Gestapo e detenuto a San Vittore e poi trasferito in diversi campi di concentramento". Mike è stato "un innovatore - prosegue Pisapia - nel corso della sua lunga carriera segnata da professionalità e da una spiccata verve umoristica che lo fecero amare da tutti gli italiani". "Milano - ha concluso il primo cittadino - lo ricorda con affetto e con la forte volontà di intitolargli un luogo della città, in cui visse e lavorò nel corso degli anni, che sceglieremo di concerto con la famiglia. Sarà un luogo che rispecchierà la figura di Mike Bongiorno".

Due le possibilità: la via dedicata al conduttore potrà essere nelle vicinanze di piazza Gae Aulenti o nella zona di Citylife. Per Baldoni, invece, Pisapia sta aspettando le firme raccolte dall'associazione Articolo Ventuno. Quella di una strada intitolata al giornalista è una "richiesta a cui verrà dato sicuramente seguito", scrive Pisapia su Facebook. Il figlio Guido ha risposto con un semplice "grazie".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata