A Cannes la carica degli italiani: Moretti, Sorrentino e Garrone in concorso

Cannes (Francia), 16 apr. (LaPresse) - Nanni Moretti con 'Mia Madre', Paolo Sorrentino con 'La Giovinezza' e Matteo Garrone con 'Il racconto dei racconti' sono in concorso al festival di Cannes 2015 che si terrà dal 13 al 24 maggio prossimi. Lo hanno annunciato oggi gli organizzatori in conferenza stampa.

Le pellicole dei tre registi italiani fanno parte della selezione di 16 titoli in gara nella sezione ufficiale, che conta anche 'The sea of trees' di Gus Van sant, 'Carol' di Todd Haynes, 'Sicario' di Denis Villeneuve, 'Marguerite et Julien (Marguerite and Julien)' di Valérie Donzelli, 'Heepan' (titolo temporaneo) di Jacques Audiard, 'La loi du marché (A Simple Man)' by Stéphane Brizé, 'Louder Than Bombs' di Joachim Trier, 'Saul Fia (Son of Saul)' di Lßszló Nemes, 'Mon Roi' di Maïwenn, 'The lobster' di Yorgos Lanthimos, 'Macbeth' di Justin Kurzel, 'Umimachi Diary (Our Little Sister)' di Hirokazu Kore-Eda Hirokazu, 'Shan He Gu Ren (Mountains May Depart)' di Jia Zhang-Ke, 'Nie Yinniang (The Assassin)' di Hou Hsiao Hsien.

GARRONE, MORETTI E SORRENTINO: ORGOGLIOSI RAPPRESENTARE ITALIA A CANNES.
"Siamo felici e orgogliosi di rappresentare l'Italia in concorso al prossimo Festival di Cannes. Siamo consapevoli che è una grande occasione per noi e per tutto il cinema italiano. I nostri film, ognuno a suo modo, cercano di avere uno sguardo personale sulla realtà e sul cinema; ci auguriamo che la nostra presenza a Cannes possa essere uno stimolo per tanti altri registi italiani che cercano strade meno ovvie e convenzionali". Lo hanno dichiarato, in una nota congiunta, Matteo Garrone, Nanni Moretti e Paolo Sorrentino.

ROBERTO MINERVINI NELLA SEZIONE UN CERTAIN REGARD.
Un italiano in concorso anche nella sezione Un Certain regard: è Roberto Minervini con 'Lousiana (The Other Side)': già regista di 'Low Tide' del 2012 e 'Stop the Pounding Heart' presentato a Cannes nel 2013, vive tra Italia e Usa e basa i suoi film sulla realtà statunitense.
Gli altri titoli in concorso nella sezione del concorso ufficiale sono: 'Masaan (Fly Away Solo)' di Neeraj Ghaywan, 'Hrútar (Rams') di Grímur Hßkonarson, 'Kishibe No Tabi (Journey To The Shore)' di Kurosawa Kiyoshi, 'Je Suis Un Soldat (I Am A Soldier)' di Laurent Larivière, 'Zvizdan (The High Sun)' di Dalibor Matanic, 'Un Etaj Mai Jos (One Floor Below)' di Radu Muntean, 'Mu-Roe-Han (The Shameless)' di OH Seung-Uk, 'Las Elegidas (The Chosen Ones)' di David Pablos, 'Nahid' di Ida Panahandeh, 'Comoara (The Treasure)' di Corneliu Porumboiu, 'Chauthi Koot (The Fourth Direction') di Gurvinder Singh, 'Madonna' di Shin Suwon, 'Maryland' di Alice Winocour.

FUORI CONCORSO WOODY ALLEN, MAD MAX, IL NUOVO PIXAR E IL PICCOLO PRINCIPE.
Woody Allen torna ancora una volta sulla Croisette e presenta fuori concorso il suo nuovo 'Irrational Man', con protagonisti Emma Stone, Joaquin Phoenix e Parker Posey. Allen capitana la sezione che comprende anche l'apocalittico 'Mad Max: Fury Road' di George Miller con Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult e Zoe Kravitz, e il Film d'apertura, 'La Tête Haute (Standing Tall)' di Emmanuelle Bercot con Catherine Deneuve.
Saranno presentati, sempre fuori concorso, anche due film d'animazione molto attesi per il 2015: uno è 'Inside out' di Pete Docter e Ronaldo Del Carmen, prodotto dalla Pixar Animation Studios; l'altro è il francese 'Il piccolo Principe' di Mark Osborne, adattamento cinematografico del celebre romanzo di Antoine de Saint-Exupéry.

IL DEBUTTO ALLA REGIA DI NATALIE PORTMAN.
Nella sezione 'Special Screening' verrà presentato 'A Tale of Love and Darkness', ovvero 'Una storia di amore e di tenebra', lungometraggio di debutto alla regia per Natalie Portman. L'attrice premio Oscar, che è protagonista femminile della pellicola, oltre a essere impegnata dietro la macchina da presa è anche co-sceneggiatrice insieme allo scrittore israeliano Amos Oz, autore del romanzo autobiografico da cui è tratto il film. Portman in passato ha diretto un cortometraggio, 'Eve' (2008), e un segmento del film corale 'New York, I Love You' (2008).
Tra gli altri titoli della sezione 'Special Screening', 'Asphalte' di Samuel Benchetrit con Michael Pitt, Isabelle Huppert, Valeria Bruni Tedeschi; e 'Amnesia', il nuovo film di Barbet Schroeder, regista iraniano candidato all'Oscar nel 1991 per 'Il mistero Von Bulow'.
E poi ancora, 'Oka' di Souleymane Cisse, e le opere prime 'Hayored Lema'ala' di Elad Keidan e 'Panama' di Pavle Vuckovic; un debutto anche nella sezione 'Midnight Screening', 'O Piseu (Office)' di Hong Won-Chan.

IL DOCUMENTARIO SU AMY WINEHOUSE.
Nella sezione 'Midnight Screenings' del 68esimo festival di Cannes verrà presentato 'Amy', il documentario di Asif Kapadia dedicato a Amy Winehouse, trovata morta nella sua casa di Londra a 27 anni nel luglio 2011. Il regista inglese di origine indiana si è già distinto per il lavoro precedente, 'Senna', sulla vita del pilota brasiliano di Formula 1, premiato come miglior documentario ai Bafta del 2012 e al Sundance Film Festival nel 2011.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata