'Narcos', l'attesa è finita: al via la terza stagione (senza Pablo)
Siete pronti per i nuovi episodi?

Fan di 'Narcos', l'attesa è finita. Parte oggi la terza stagione della serie originale Netflix a base di droga, soldi e sangue. Anche se non c'è più Pablo Escobar, i nuovi episodi promettono scintille con il Cartello di Cali sempre più agguerrito e assetato di potere.

 

LE REGOLE DI CALI. Quando si parla dei cartelli della cocaina, è tutta una questione di successione: Pedro Pascal è caduto e il Cartello di Cali è diventato il nemico pubblico numero uno. Si fanno chiamare i Gentiluomini di Cali e sono i più grandi signori della droga di cui tu abbia mai sentito parlare.

Ora che la caccia a Pablo Escobar si è conclusa, la DEA rivolge tutte le sue attenzioni all'organizzazione di trafficanti di droga più ricca del mondo: il Cartello di Cali. Guidato da quattro potenti padrini, il Cartello opera in modo completamente diverso rispetto a quello di Escobar, offrendo mazzette al governo e tenendo le azioni violente lontane dalle cronache.

Gilberto mette in atto un piano coraggioso per allontanarsi dai suoi affari, mentre l'agente della DEA Javier Peña (Pedro Pascal) ingaggia rinforzi americani e colombiani per distruggerlo.

Durante la terza stagione, gli appassionati della serie conosceranno un universo di nuovi personaggi complessi e spietati. Tra gli altri, ci sarà il capo della sicurezza del Cartello Cali Jorge Salcedo (Matias Varela), che cerca di mantenere al sicuro sua moglie e i suoi figli prima dei suoi boss; gli agenti della DEA Chris Feistl (Michael Stahl-David) e Daniel Van Ness (Matt Whelan), che si uniscono all'operazione con tanto entusiasmo quanta inesperienza; Franklin Jurado (Miguel Angel Silvestre), l'addetto al riciclaggio di denaro del Cartello Cali, che inconsapevolmente mette sua moglie Christina (Kerry Bishe) in pericolo mortale; David Rodriguez (Arturo Castro), il figlio più grande di Miguel, riluttante all'inizio ad ottenere un ruolo importante nella struttura del cartello.

Questa volta, tutte le regole sono cambiate, sia per i narcos che per i loro avversari: una verità che molti realizzeranno quando ormai sarà troppo tardi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata