"Kemioamiche", al via il docureality sulla lotta al cancro al seno
Il 4 febbraio in simulcast su Real Time (canale 31) e Tv2000 (canale 28, 140 Sky, 18 Tivùsat), in occasione della giornata mondiale contro il cancro

Stefania, Laura, Manuela, Vanda, Giulia, Alessandra, Elisabetta, Carmen e Valentina, la lotta di nove donne contro il tumore al seno al centro del docureality “KEMIOAMICHE”. La prima puntata andrà in onda sabato 4 febbraio alle 22.10, in simulcast su Real Time (canale 31) e Tv2000 (canale 28, 140 Sky, 18 Tivùsat), in occasione della giornata mondiale contro il cancro. Gli episodi successivi saranno trasmessi su Real Time a partire da marzo, dopo la messa in onda su Tv2000 (dal 7 febbraio in prima serata ogni martedì).

Nove donne con vite diverse accomunate dalla scoperta di un cancro al seno, insieme mettono a nudo lo smarrimento che segue la scoperta della malattia, la paura di non farcela ma anche la forte speranza della guarigione. Le loro storie si intrecciano durante la chemioterapia, passaggio efficace e fondamentale per la cura del tumore al seno ma che le espone a ulteriori prove: la debolezza fisica, i malesseri, la sospensione temporanea della normale vita quotidiana. Kemioamiche è il nome della chat creata da una di loro, Laura che condivide tutto questo nella convinzione che i momenti più difficili possono e devono essere affrontati insieme perché l’unione fa la forza.

 

Le telecamere di “KEMIOAMICHE” seguono le protagoniste anche all’interno del Policlinico Gemelli per il consueto trattamento di chemio e le immortala mentre si cimentano in veri e propri intermezzi di musica e ballo in cui, con energia e ironia, cantano la voglia di farcela. Tra gli effetti più duri della terapia c’è la perdita dei capelli, un’ulteriore mutilazione della femminilità per chi ha già subito l’asportazione dei seni, ma anche per chi non ha fatto ancora l’operazione. Il programma è di Chiara Salvo, scritto con Sabrina Bacalini, Isacco Donato e Francesca Fabbri. Regia di Giuliano Capozzi. Realizzato in partnership con la ONLUS “Susan G. Komen Italia” e il Policlinico Agostino Gemelli con la partecipazione del Prof. Riccardo Masetti, direttore della Chirurgia Senologica (UOC) del Policlinico Gemelli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata