"First Man" aprirà Venezia 75: Chazelle e Ryan Gosling ancora insieme dopo "La La Land"
La storia della missione della Nasa per far sbarcare l'uomo sulla Luna

Dopo i sei premi Oscar portati a casa con La La Land, Damien Chazelle e Ryan Gosling vanno alla conquista di Venezia con First Man. Il film, titolo in italiano Il primo uomo, aprirà in prima mondiale la 75esima Mostra internazionale d'arte cinematografica il 29 agosto.

La pellicola della Universal Pictures, che vede nel cast anche Jason Clarke e Claire Foy, racconta la storia della missione della Nasa per far sbarcare l'uomo sulla Luna, concentrandosi sulla figura di Neil Armstrong negli anni dal 1961 al 1969. Un resoconto profondo, narrato in prima persona, per esplorare i sacrifici e il costo, per Armstrong e per gli Stati Uniti, di una delle missioni più pericolose della storia.

E l'annuncio della proiezione al Lido arriva in una data non casuale: il 49esimo anniversario dell'allunaggio dell'Apollo 11, il 20 luglio del 1969. Scritto da Josh Singer, Oscar per la sceneggiatura di Spotlight, e tratto dal libro di James R. Hansen, First Man è prodotto da Wyck Godfrey & Marty Bowen (La saga di Twilight, Colpa delle stelle) con la loro casa di produzione Temple Hill Entertainment, insieme a Chazelle. Tra gli executive producer Singer stesso e Steven Spielberg, Isaac Klausner, Adam Merims; co-finanzia il film la DreamWorks Pictures.

"È un autentico privilegio poter presentare in prima mondiale il nuovo, attesissimo film di Damien Chazelle. Un lavoro personale, affascinante e originale, piacevolmente sorprendente al confronto con gli altri film epici dei nostri tempi, a conferma del grande talento di un regista tra i più importanti del cinema americano di oggi", la soddisfazione di Alberto Barbera, direttore della Mostra, in programma dal 29 agosto all'8 settembre. "Sono onorato dell'invito di Venezia e sono entusiasta di ritornare", le parole di Chazelle, il più giovane regista di sempre ad aver vinto un Oscar. La La Land a parte, Chazelle ha ricevuto anche cinque nomination per la statuetta con il suo precedente film del 2014, Whiplash, mentre il suo primo lavoro del 2009, Guy and Madeline on a Park Bench, realizzato quando era studente universitario ad Harvard, è stato inserito fra i migliori film dell'anno. Non solo grande schermo: Chazelle sta lavorando al dramma musicale The Eddy per Netflix e a un progetto per una serie drammatica per Apple, che dirigerà e di cui sarà produttore esecutivo. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata