'B Heroes', 5 start up in finale per vincere 800mila euro
Giovedì in prima tv su Nove l'ultima sfida dell'innovativo business talent

L'atteso momento della finale di “B Heroes”, l’innovativo business talent che ha visto competere 32 aziende italiane, è fissato per giovedì 7 giugno alle 21.25 in prima tv sul Nove.

Il programma ideato da Fabio Cannavale, imprenditore nel mondo dell’innovazione e ceo di lastminute.com Group, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, è partito da una valutazione iniziale di oltre 500 candidate in 12 città italiane, con l’ammissione a 'B Heroes' di 32 startup divise in 4 diverse categorie di business: Consumer Product, Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social. Nel corso delle puntate un panel di imprenditori e manager di grande valore tra i quali lo stesso Fabio Cannavale, Stefano Barrese (responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo), Silvia Candiani (AD di Microsoft Italia), Laurant Foata (Managing Director Ardian Growth), ha selezionato 12 startup che con la supervisione di 4 super coach: Luca Ferrari (Bending Spoons), Ugo Parodi Giusino (Moisacoon), Davide Dattoli (Talent Garden), Gian Luca Comandini (You&Web), hanno avuto accesso alla penultima fase.

Cinque le aziende ritenute le più meritevoli che si giocheranno la finale di “B HEROES” per aggiudicarsi il titolo di migliore startup italiana e 800mila euro di investimenti:

WASH OUT (sede Milano - categoria Consumer Product): operano dal 2016 con il sistema di lavaggio delle auto e moto basato sull’uso di prodotti waterless di nuova concezione.

HOMEPAL (sede Milano - categoria Consumer Product): il sito che permette di comprare, vendere e affittare casa senza intermediari.

3BEE (sede Fino Mornasco, Como - categoria Business Innovation): ha sviluppato Hive-Tech, l’innovativo sistema di monitoraggio da remoto che aiuta gli apicoltori a tenere sempre sotto controllo lo stato di salute delle proprie api così da fronteggiare l’aumento del loro tasso di mortalità (45% nel 2017).

FITPRIME (sede Roma - categoria Lifestyle): con un network di oltre 600 centri sportivi partner in 59 città italiane, gli utenti hanno la possibilità di allenarsi senza vincoli prenotando le lezioni che preferiscono con un solo click dall’app, pagando quindi per quanto ci si vuole realmente allenare.

START2IMPACT (sede Roma - categoria Sharing & Social): crea corsi gratuiti sui mestieri del futuro per ragazzi under 20, consentendo alle imprese di mettersi in contatto con loro per inserirli nel mondo del lavoro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata