32 startup e 800mila euro: ecco "B Heroes", il primo business talent
Da venerdì 9 marzo in prima tv alle 23 sul Nove

Un programma unico nel suo genere che vedrà confrontarsi le migliori realtà imprenditoriali emergenti. A partire da venerdì 9 marzo alle ore 23.00, approda sul NOVE il business talent “B HEROES”: una sfida tra giovani e innovative imprese italiane per conquistare il titolo di migliore startup e un investimento di 800.000 Euro.

Sono state valutate oltre 500 startup in 12 città italiane: 32 sono i progetti che verranno sviluppati nel corso del programma grazie alla consulenza dei migliori imprenditori e con i manager delle aziende più innovative in Italia, presenti in qualità di coach e mentori.

“B HEROES” è promosso dal presidente della lm foundation, Fabio Cannavale - imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group - con Intesa Sanpaolo, per sostenere le migliori startup italiane favorendone la crescita e lo sviluppo.

Le 32 startup protagoniste di “B HEROES” sono state suddivise in 4 categorie - Consumer Product, Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social - guidate da 4 super coach: Ugo Parodi Giusino (Moisacoon), Luca Ferrari (Bending Spoon), Gian Luca Comandini (You&Web), David Dattoli (Talent Garden). I partecipanti hanno dovuto sostenere la validità dei loro progetti imprenditoriali di fronte ad un panel di imprenditori e manager di grande valore tra i quali: Stefano Barrese (responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo), Silvia Candiani (AD di Microsoft Italia), Fabio Cannavale (founder e CEO di lastminute.com Group), Laurant Foata (Managing Director Ardian Growth).

Nella prima puntata di “B HEROES” saranno protagoniste le categorie consumer product e business innovation: la prima composta da giovani imprenditori con idee e prodotti pensati per il consumatore così da migliorare la funzionalità dei servizi offerti attraverso un nuovo modo di fare business. Vendere o comprare un appartamento senza l’intermediazione di agenzie immobiliari a vantaggio del cliente, imparare rapidamente a suonare uno strumento, comprare un’auto usata sul web sono solo alcuni esempi.

La seconda categoria è invece dedicata alle startup che sviluppano servizi per altre aziende o consumatori, cambiando il modello tradizionale di fare business. Rivoluzionare il modo di fare allevamento in italia o il modo di dormire, ripensare alla gestione delle spese fiscali per risparmiare tempo e soldi solo altri esempi di innovazione per questa categoria. Infine, a maggio andranno in onda le semifinali e la finale con l’assegnazione degli 800.000 euro.  Maggiori informazioni sul progetto B Heroes sono disponibili su www.bheroes.it.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata