Netflix conferma l'uscita della serie più attesa e annuncia che la quinta stagione sarà anche l'ultima. Ma i fan sperano in degli spin-off

I fan della Casa di Carta possono stare tranquilli, devono solo pazientare ancora un po’. La quinta stagione della della serie più seguita di Netflix arriverà entro la fine del 2021, e più precisamente tra ottobre e dicembre.

Ad annunciarlo è la stessa piattaforma di streaming nel rapporto presentato agli investitori sugli utili del primo trimestre del 2021: “Prevediamo che la crescita degli abbonamenti a pagamento accelererà nuovamente nella seconda metà del 2021 con il ritorno di grandi successi come ‘Sex Education’, ‘The Witcher’, ‘La Casa de Papel’ (alias ‘La Casa di Carta’, ndr) e ‘You’, oltre a un’entusiasmante serie di film originali”.

La quinta stagione della saga dei rapinatori più temuti di Spagna, prevista per questo aprile, è stata rallentata dalla pandemia in corso, che ha ritardato le riprese tra Spagna, Danimarca e Portogallo. Sebbene le riprese siano terminate, la serie è ancora in post produzione. La quinta stagione si articolerà in 10 episodi di un’ora (due episodi in più rispetto alle altre stagioni realizzate finora).

La Casa di Carta: ci sarà una sesta stagione su Netflix?

Per la banda di criminali con le tute rosse e maschera di Dalì sul volto sembra arrivata alla fine. Infatti, sfortunatamente, la stagione 5 de ‘La Casa di Carta’ sarà anche l’ultima della fortunata serie originale di Netflix. Una pillola difficile da ingoiare per molti fan.

La piattaforma di streaming ha infatti annunciato la conclusione della serie, portando così a compimento le gesta della banda. “Abbiamo passato quasi un anno a pensare a come avremmo sciolto la banda. Come avremmo spinto il Professore su una crisi di nervi. Come avremmo messo i personaggi in situazioni impossibili. L’ultima stagione sarà quella più epica ed emozionante”, ha detto il creatore e produttore esecutivo Alex Pina.

Mario de la Rosa, che interpreta Suárez nella fiction, ha dichiarato sul suo account Instagram : “Tutti mi parlano della fine di ‘La Casa di Carta’. Io so che è la fine della rapina più amata dal mondo. Questo è quello che è stato detto ufficialmente a tutti gli attori, la rapina è finita”.

Ma la speranza è l’ultima a morire, e i ben informati garantiscono che gli sceneggiatori abbiano lavorato a un finale aperto con la possibilità di creare degli spin-off.

Úrsula Corberó

Úrsula Corberó

Intanto i protagonisti stanno già alimentando i social, regalando ai fan piccoli dettagli sulla serie.

Úrsula Corberó, tra le protagoniste della ‘Casa de Papel’ e meglio conosciuta come Tokyo, ha condiviso un messaggio sui suoi social network postando una foto che la ritrae armata e con volto agguerrito: “Mia madre sta andando fuori di testa con la quinta stagione de ‘La Casa di Carta’”. A questo punto dobbiamo solo attendere e vedere se l’ultima stagione avrà lo stesso effetto anche su di noi!

Con quasi 11 milioni di follower su Instagram, Álvaro Morte, che interpreta il Professore, è l’ultimo ad aver dato un contributo. Durante le riprese della nuova stagione, ha condiviso un ritratto di se stesso, seduto davanti a uno specchio in attesa di truccarsi.

Cosa è successo nell’ultima puntata della quarta stagione

La quarta stagione si conclude con la morte di uno dei personaggi più amati della storia: Nairobi, che viene uccisa a sangue freddo da Gandía, il capo della sicurezza della Banca. Il Professore è all’interno della Banca di Spagna con tutto l’oro rubato, e le torture subite da Rio ad opera dei servizi segreti spagnoli vengono rese pubbliche.

Il Professore, nel frattempo, scopre che Lisbona è viva e così mette in atto il ‘Piano Parigi’ per liberarla e portarla all’interno della Banca utilizzando un elicottero militare. L‘ispettrice Alicia Sierra, nonostante sia al nono mese di gravidanza, riesce a scovare e a rintracciare Il Professore. La scena finale della quarta stagione si chiude con l’ispettrice Sierra che riesce a individuare il nascondiglio della mente dietro la rapina del secolo. Alicia sorprende il suo nemico giurato puntandogli una pistola ed esclamando “scacco matto”.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata