Lo sofgo dell'attore su Instagram: "Queste persone vanno perseguite penalmente e bandite dai social"

Essere un personaggo famoso espone a complimenti, giudizi e, spesso, anche critiche. A volte i commenti sui social però superano ogni limite di una società civile. Questo è quello che è accaduto a Claudio Santamaria e Francesca Barra e che l'attore romano ha deciso di denunciare pubblicamente su Instagram. 

Da mesi i due sono oggetto di insulti, minacce e diffamazioni sui social. Ma è quando sono stati messi in mezzo anche i figli di lei che Francesca a Claudio hanno deciso di non lasciar più perdere e di rivolgersi alla polizia.

Come spiega Santamaria nel suo video lui e la sua compagna, che si conoscono da 20 anni ma fanno coppia fissa dalllo scorso febbraio, quando si sono rincontrati per caso a una cena, chiedono chi si è macchiato di questi comportamenti "inaccettabili" venga interdetto dai social network perché "ha perso il diritto di esprimere la propria opinione liberamente sul web".

In particolare Santamaria si riferisce a Domenico Mimmo Leccese, funzionario della Regione Basilicata, che ha minacciato anche i figli che Francesca Barra ha avuto da un precedente matrimonio. La giornalista e scrittrice ha denunciato lui e tutti quelli che hanno messo un like al suo post, come scrive su Instagram, perché "i bambini non si toccano". E Santamaria rilancia chiedendo che venga interdetto dai pubblici uffici, specie se ha utilizzato le attrezzature pubbliche durante il suo orario di lavoro per iffamare la coppia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata