"Ho sempre pensato fosse colpa mia", racconta con amarezza l'attrice

L'attrice americana Jane Fonda ha rivelato di essere stata violentata e vittima di abusi. Lo ha raccontato lei stessa in un'intervista alla rivista digitale 'The Edit', del gruppo Net-a-Porter. In vista della Festa della Donna, che si celebra l'8 marzo, l'attrice Brie Larson ha intervistato la collega parlando con lei degli effetti della società maschilista sulla vita delle donne.

"Per dimostrare fino a che punto una società patriarcale può colpire le donne, io sono stata violentata da bambina e poi sono stata mandata via da casa per non stare insieme con il mio capofamiglia. Ho sempre pensato fosse colpa mia, che non mi fossi comportata nella maniera adatta", ha detto Fonda. "Conosco delle giovani che hanno subito abusi e che neanche li hanno ritenuti tali. Pensavano che fosse accaduto perché avevano detto 'no' in una forma inadeguata. Uno dei risultati ottenuti dal movimento femminista è aver fatto capire alle donne che lo stupro e la violenza non avvengono per colpa loro", ha aggiunto la star 79enne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata