Los Angeles (California, Usa), 29 mag. (LaPresse/EFE) – Il ranch di Neverland, fatto costruire da Michael Jackson, è stato messo in vendita per 100 milioni di dollari, quando manca poco meno di un mese al sesto anniversario della morte del re del pop. A riferirlo è il Wall Street Journal. Poco meno di un anno fa la rivista Forbes aveva anticipato che la compagnia di investimenti Colony Capital, proprietaria della tenuta, era alla ricerca di un compratore per il ranch da 1.300 ettari, dove Jackson aveva fatto costruire uno zoo e un parco divertimenti, ora smantellati. Tuttavia a Neverland, che ha ripreso il vecchio nome di Sycamore Valley Ranch, sono rimaste in piedi una ventina di strutture fra cui la casa principale della tenuta con sei stanze da letto, due case per gli ospiti, una piscina, un campo da basket, uno da tennis e un cinema con 50 posti.

Nella tenuta ci sono anche due laghetti e una linea ferroviaria interna, con tanto di stazione. Della vendita di Neverland si occupa l’agenzia immobiliare Sotheby’s International Realty y Hilton & Hyland, che ha assicurato che sarà molto selettiva nel valutare i possibili compratori, per evitare che fan di Michael Jackson entrino a Neverland facendosi passare per clienti. “Non siamo qui per organizzare gite turistiche”, ha detto la consulente immobiliare di Sotheby’s Suzanne Perkins.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata