New York (New York, Usa), 15 lug. (LaPresse/AP) – “Da europea, anche se non ti piace il calcio, il calcio ti piace”: parola di Dian Kruger, che ha scoperto un’anima da tifosa per la finale dei Mondiali che ha visto trionfare la sua Germania. L’attrice ha raccontato che domenica sera, mentre guardava la partita con alcuni amici a New York, non è riuscita né a mangiare, né a bere né a stare seduta per l’intera durata del match. Il gioco era così intenso per lei, che quando finalmente la Germania ha battuto l’Argentina 1 a 0 ai supplementari, ha cominciato a “saltare su e giù”.

La bionda attrice nota per aver recitato in ‘Troy’ e ‘Bastardi senza gloria’ ha parlato di come ha vissuto i Mondiali durante una conferenza dedicata alla nuova stagione di ‘The Bridge’, la serie tv di cui è protagonista. La produzione di ‘The Bridge’, ha raccontato Kruger, è stata interrotta negli ultimi 10 minuti della semifinale tra Germania e Brasile, perché non credeva a quello che le dicevano i membri della troupe sul fatto che la Germania stesse dominando l’incontro – che poi è finito in un clamoroso 7 a 1.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata