New York (New York, Usa), 5 mar. (LaPresse) – Brad Pitt e Angelina Jolie stanno programmando un matrimonio sontuoso e sofisticato. Forse un po’ troppo, a detta di molti animalisti: la Peta ha già reagito alle notizie pubblicate da diversi tabloid, invitando i Brangelina a rinunciare al loro progetto di avere elefanti veri alla loro festa di nozze. “Non corrisponderebbe all’immagine di Angelina Jolie e Brad Pitt, una coppia che dà chiaro valore alla famiglia e ha donato milioni per la salvaguardia della terre degli ecosistemi africani, avere elefanti al loro matrimonio”, ha dichiarato l’organizzazione animalista.

“Probabilmente si renderanno conto che gli elefanti usati come decorazione durante eventi ed altre forme di entertainment sono separati dalla loro famiglia, vengono tenuti incatenati la maggior parte della vita, sono trasportati di città in città e picchiati durante l’addestramento”, ha proseguito un rappresentante della Peta. A quanto pare, a rivelare i piani della coppia ai media era stato un fioraio, che aveva dichiarato di star lavorando per l’organizzazione del matrimonio, per il quale era prevista la presenza di otto elefanti e diversi pony Shetland. Brad e Angelina “sanno che animali sensibili, per i quali la famiglia è importante, meritano di vivere in pace”, ha concluso la Peta, facendo gli auguri alla celebre coppia che, secondo diverse fonti, ha in programma di celebrare le nozze allo Chateau Miravel nel sud della Francia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata