Scuola, la ministra Azzolina: "La maturità sarà in presenza e in sicurezza"
Scuola, la ministra Azzolina: "La maturità sarà in presenza e in sicurezza"

Il colloquio durerà un’ora, niente scritti. Presentate le tre ordinanze circolate in bozza.

La maturità 2020, che inizierà il prossimo 17 giugno, non prevederà scritti ma un esame orale, della durata massima di un'ora. Lo ha spiegato la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, presentando in conferenza stampa le tre ordinanze già circolate in bozza con le misure previste per l'esame di Stato. I maturandi partiranno da un loro elaborato. Poi verrà loro sottoposto un testo di italiano e materiali preparati dalla commissione e assegnati sulle altre discipline. La prova orale varrà un massimo di 40 punti su 100 e i commissari saranno tutti interni.

Gli esami "saranno in presenza perché sono un momento importantissimo", ha assicurato l’Azzolina ribadendo il protocollo di sicurezza che prevederà una distanza di almeno due metri tra professori e alunni così da consentire di non indossare la mascherina durante il colloquio. "Mi piacerebbe che durante il colloquio gli studenti abbiano la possibilità di parlare di come abbiano vissuto l'esperienza del coronavirus", ha dichiarato la Ministra.

Per quanto riguarda la valutazione, Azzolina ha poi aggiunto: "Abbiamo seguito il principio di non lasciare indietro nessuno. Ripartiremo a settembre con una valutazione seria. Le insufficienze saranno riportate nei documenti di valutazione, ma gli studenti hanno diritto di recuperare perché abbiamo attraversato una tempesta".

Per quanto riguarda le bocciature queste saranno possibili "solo in casi circoscritti": qualora il consiglio di classe non abbia elementi per valutare lo studente per via di una mancata frequenza nel primo periodo didattico (sarà necessaria l’unanimità del consiglio di classe) o per provvedimenti disciplinari gravi. "Esclusi questi due casi, lo studente sarà ammesso all'anno successivo e dovrà recuperare", ha assicurato la titolare del dicastero di viale Trastevere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata