Scuola, Azzolina: "Anno straordinario ma ce la faremo"

Domani suonerà la campanella per quasi sei milioni di studenti

Domani suonerà la prima campana di "un anno indubbiamente straordinario", ma la scuola "è pronta e reagirà bene " assicura la ministra Azzolina, pur ammettendo alcune piccole criticità. Quasi 6 milioni gli studenti che torneranno in classe. Non tutti i nodi sono stati però sciolti: mancano ancora gli ormai famosi banchi monoposto e gli spazi a disposizione per garantire a tutti di rientrare a pieno ritmo in sicurezza. Oggi il premier Conte rivolgerà, come ha annunciato lui stesso sulla sua pagina instagram, "un messaggio a studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e personale che dalla prossima settimana si apprestano all'inizio dell'anno scolastico".