Contratto scuola, c'è l'accordo governo-sindacati

Più soldi per il rinnovo del contratto collettivo con stipendi adeguati agli insegnati e soluzioni mirate per il precariato. Sono i punti principali dell'intesa trovato nella notte tra il governo e i sindacati della scuola. Un accordo molto attesa da tutto il settore che come prima conseguenza ha avuto la revoca dello sciopero generale del 17 maggio. Sul fronte dell'università, c'è l'impegno ad aumentare il personale che svolge attività di ricerca e didattica. Soddisfatto il ministro dell'Istruzione Bussetti che assicura: "Insieme stiamo lavorando per il bene della scuola".